25 Lug 2017 21:10
Oasi dell'Immacolata tra petizioni, conferenze stampa e consigli comunali

Sono oltre 3.000 le firme per la petizione Oasi già a mani del Comitato "No nuovo centro commerciale dentro l'Oasi". La raccolta firme è in pieno svolgimento e continuerà sino alla [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
23 Lug 2017 20:25
Regolamento Bio: la montagna ha partorito un topolino

di Vincenzo Vizioli, presidente nazionale AIAB. Alla fine la montagna ha partorito un topolino. La mediazione trovata in extremis sul nuovo regolamento europeo sul biologico che chiude [ ... ]

Consumo CriticoLeggi...
23 Lug 2017 20:22
Copenhagen, una capitale a misura di ciclista

di Davide Mazzocco.
La città ideale per chi pedala è ancora una volta Copenhagen. A confermare la capitale danese in vetta alla classifica delle città amiche della bicicletta e dei [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
23 Lug 2017 20:16
Nasce AstiRooms, casa per studenti, lavoratori e turisti

Asti, via Puccini 11, quartiere Torretta. Una volta c'era una villa che ospitava le suore Immacolatine. La villa c'è ancora, le suore non più. E da tempo l'edificio era stato abbandonato [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
23 Lug 2017 20:00
Lo sgombero delle famiglie di strada Fortino

A cura di alcuni solidali presenti allo sgombero. Mercoledi 19 Luglio 2017 sono state sgomberate le tre famiglie che ancora occupavano lo stabile di strada Fortino, ad Asti. La Questura [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
20 Lug 2017 09:51
Gli schiavi dei kiwi nell’Africa di Cuneo

di Maurizio Pagliassotti*. Saluzzo, secondo giardino ortofrutticolo d’Europa non è Rosarno: ci sono i neri che arrivano da tutto il mondo, i «moru» come vengono chiamati da queste [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
19 Lug 2017 11:50

a cura del Comitato Acqua Bene Comune di Cuneo. Il Comitato Acqua Bene Comune di Cuneo non dorme sonni tranquilli. Il processo per rendere pubblica la gestione dell'Acqua nell'ATO 4 [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
19 Lug 2017 10:20
11 luglio 2017 - Non vogliamo dimenticare Srebrenica

 a cura delle Donne in Nero contro la guerra di Alba. A Srebrenica, Bosnia Erzegovina, l’11 luglio 1995, oltre 10.000 maschi tra i 12 e 76 anni vennero catturati, torturati, uccisi [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
19 Lug 2017 07:06

a cura del collettivo De-Generi. All’indomani della straordinaria riuscita del Pride – forse la più grande manifestazione politica degli ultimi vent’anni ad Alba – il Collettivo [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
04 Lug 2017 15:15
Il punto sull'acqua pubblica al termine delle consultazioni pubbliche


a cura del Comitato Cuneese Acqua Bene Comune.

Con i ballottaggi di domenica 25 giugno si è concluso anche in provincia di Cuneo il turno di elezioni amministrative che ha coinvolto [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...

Cerca nel sito

ANTIGNANO: Camminata Notturna

Luglio
Giovedì
27
L’Associazione Insieme, con il patrocinio del Comune di Antignano, organizza “Ascoltiamo la voce del…
20:45 h

ASTI: Con fine

Luglio
Giovedì
27
Tornano anche quest'anno gli incontri estivi nel Cortile del Centro culturale cittadino San Secondo …
20:45 h

SINIO: Biologico da misurare, quali para…

Luglio
Venerdì
28
Lo Studio tecnico Fitoiatrico, in collaborazione con Az. Agr. Rivetto invitarvi al workshop "Biologi…
10:00 h

DEMONTE: La storia della Valle Stura

Luglio
Venerdì
28
Venerdì 28 luglio si terrà la seconda delle due conferenze, a cura di Silvano Taricco, sulla storia …
21:00 h

NEIVE: Ultimo appuntamento con i “Venerd…

Luglio
Venerdì
28
Venerdì 28 luglio si conclude a Neive la rassegna estiva “I Venerdì del borgo”: in piazza Cocito all…
21:00 h

BIONZO DI COSTIGLIOLE D'ASTI: Paesaggi e…

Luglio
Venerdì
28
Continua il festival festival “Paesaggi e oltre”, teatro e musica d’estate nelle terre dell’UNESCO, …
21:30 h

CASTELNUOVO DON BOSCO: Dal Colle al Font…

Luglio
Sabato
29
In collaborazione con la Comunità salesiana del Colle Don Bosco, l'associazione Camminare lentamente…
16:30 h

ALBA: Sotto le stelle di Santa Rosalia

Luglio
Sabato
29
Camminata proposta dall'Associazione Terre Alte.
Sabato 29 luglio.

Il nome Santa Ros…
19:30 h

Teleriscaldamento: la Politica senza ritegno



di Alessandro Mortarino.

Indignarsi non basta più. Mentre tutti siamo in attesa del responso finale della Provincia di Asti che, per oggettivi elementi ostativi, non potrà che essere di diniego definitivo ad ogni autorizzazione per il progetto di teleriscaldamento ubicato all'interno dell'ospedale Cardinal Massaia, a sorpresa l'amministrazione comunale di Asti convoca una seduta di ben quattro commissioni consiliari per giovedì 22 dicembre, alle ore 15,30 per far approvare il cambio di destinazione urbanistica dei terreni dell'ospedale e consentire di accogliere gli impianti industriali per il teleriscaldamento ...

Pochi giorni prima del Santo Natale, dunque, e in orario di lavoro per le persone "normali", come se vi fossero questioni estreme di urgenza e confidando in una scarsa partecipazione, senza alcun preavviso. Tanto che diversi consiglieri-commissari hanno immediatamente risposto alla convocazione segnalando la loro indisponibilità a presenziare; tra essi anche il Presidente della Commissione Ambiente, Enrico Panirossi, esponente del PD, partito di maggioranza e del collega Sindaco Brignolo.

Non solo: pare palese che l'argomento teleriscaldamento verrà portato anche, per la delibera formale, in consiglio comunale. Naturalmente fra Natale e capodanno ...

Per opportuna memoria, ricordiamo che il 2 di novembre sono scaduti i termini della ulteriore proroga che la Provincia di Asti ha concesso alla società Asti Energia e Calore (AEC) in merito al progetto della centrale energetica per il teleriscaldamento cittadino ubicata all'interno delle aree dell'ospedale Cardinal Massaia. AEC non ha adempiuto a nessuna della richieste formulate dalla Provincia e pochi giorni prima della data di scadenza (concordata tra le parti e non "imposta" ...) il Comune di Asti ha fatto pervenire una richiesta all'Ente di ulteriore proroga, indicata in "circa 60 giorni", esibendo successivamente (e dopo la scadenza pattuita) una lettera della direzione generale dell'Asl di Asti in cui si indicava la disponibilità a concedere all'amministrazione comunale le aree a titolo oneroso e previa opportuna valutazione.

Cittadini ed organizzazioni hanno immediatamente richiesto ad Asl e Regione Piemonte di mettere a loro disposizione tutte le delibere o gli atti formali che hanno determinato tale comunicazione e al momento non è pervenuta alcuna risposta; per quanto ne sappiamo, non esistono documenti nè determinazioni.

Al di là della confusione di ruoli (il progetto è stato presentato da AEC, ma è il Comune che "spinge" nei confronti di Asl e Provincia, riferendosi sempre ad Asp come suo punto di riferimento), crediamo che la convocazione delle commissioni non si sarebbe mai dovuta promuovere poichè la logica e il buon senso imporrebbero almeno di attendere il pronunciamento della Provincia. Che, stante i tempi procedurali, avrebbe già da settimane dovuto formalizzare il diniego definitivo ad ogni autorizzazione.

Per tale motivo, Cittadini ed organizzazioni hanno provveduto a formalizzare una richiesta alla Provincia per provvedere immediatamente alla trasmissione del suo diniego, onde evitare spiacevoli ricorsi giudiziari.
Ci auguriamo, quindi, che la Provincia di Asti compia il suo dovere con assoluta sollecitudine e consenta ad amministratori, tecnici e cittadini di trasformare la seduta congiunta delle commissioni in un allegro momento di saluti augurali.

Ai cittadini rivolgiamo l'invito a partecipare numerosi alla seduta congiunta delle commissioni giovedì 22 dicembre in municipio (ore 15,30, già ...) e mostrare il segno della nostra crescente indignazione, perchè a questo punto non possiamo più pensare a semplici "sbavature" da parte dell'amministrazione comunale, ma a mezzi davvero subdoli per giungere ad una deliberazione contraria ai veri interessi della città.

Ci vediamo tutti in municipio ! ...


ULTIMA ORA:

Oggi la Provincia ha reso pubbliche due lettere che rendono ancora più intricata la nostra ragnatela. La prima è del Sindaco Brignolo, che il 12 dicembre scrive alla Provincia e per conoscenza all'ASP allegando un nuovo documento dell'ASL che ribadisce - ancora una volta senza specificare atti formali e/o delibere specifiche - il proprio «impegno ad attuare la procedura di cessione dell'area su cui dovrà essere realizzata la centrale di teleriscaldamento, che si stima si concluderà presumibilmente entro il 15 marzo 2017» salvo «scostamenti in relazione al tempo di rilascio dell'autorizzazione da parte della competente Struttura della Regione».

La seconda lettera è datata 16 dicembre ed è inviata da AEC a Provincia, Comune e ASL, in cui si fa riferimento ad un precedente documento trasmesso dalla società due giorni prima e si puntualizza una integrazione: «in via di subordine, per il caso in cui codesta spettabile Provincia non ritenga di concedere la richiesta proroga, AEC chiede sin d'ora che la Provincia accolga l'istanza di giudizio di compatibilità ambientale, in quanto con la presente, in tale eventualità, dichiara di ritirare l'istanza unica, e con la presente formula nuova istanza di autorizzazione di identico contenuto, cui devono ritenersi allegati tutti gli atti e i documenti già in possesso di questa codesta spettabile Amministrazione».

Ora è tutto chiaro, vero ?
E in tutto ciò continua a mancare il diniego definitivo della Provincia ...

Commenti  

0 #1 A.M. 2016-12-20 15:45
C'è una ULTIMA ORA sulla questione del teleriscaldamento (e siamo pronti a scommettere che altre novità ci saranno anche domani e dopo domani !): http://www.altritasti.it/index.php/altri-t-asti/2904-teleriscaldamento-la-politica-senza-ritegno
A.M.
Citazione

I vostri commenti

  • A scuola per trasformare il tuo in mio...

    Paola 20.07.2017 05:25
    Che bello! Sono sempre più convinta che, come dici tu, il tempo dedicato a creare situazioni di collaborazione e condivisione, sia tempo guadagnato e non perso!! Anche, e soprattutto, queste sono competenze: in alcuni casi se non è la scuola a lavorarci sopra, che cosa resta? Grazie!

    Leggi tutto...

     
  • Lo sbilancio delle Province e delle Città Metropolitane

    giovanni pensabene 19.07.2017 12:27
    Erano così convinti che il popolo avrebbe osannato la loro schiforma costituzionale che il comma 51 dell'art 1 della legge Delrio (del 2014, due anni prima del referendum costituzionale) recita, ancora oggi, testualmente: "51. In attesa della riforma del titolo V della parte seconda della Costituzione ...

    Leggi tutto...

     
  • Chiusa la vicenda Teleriscaldamento, si apre quella per l'Oasi dell'Immacolata

    M.G. 14.07.2017 07:04
    Ma il Piano Territoriale della Regione Piemonte non dice che PRIMA occorre riutilizzare le strutture edilizie inutilizzate ??? M.G.

    Leggi tutto...

     
  • A scuola per trasformare il tuo in mio...

    M.G. 14.07.2017 06:59
    Bravissimi ! E' dall'infanzia che si deve imparare a condividere con gli altri e non a competere ... M.G.

    Leggi tutto...

     
  • Se i mezzi pubblici fossero gratis

    Pieranna Borio 25.05.2017 14:12
    Io aggiungerei un terzo motivo di insuccesso dei primi esperimenti, un errore di metodo: la gratuità offerta in modo "studiato" su particolari esigenze (es. solo in fasce orarie meno frequentate o in zone periferiche dove ci sono meno servizi sotto casa), stimola le persone a fare delle scelte ...

    Leggi tutto...

     
  • Confrontiamo i candidati a Sindaco sui temi ambientali

    Pierpaolo De Fina 18.05.2017 07:58
    Se tutte le risposte sono in linea con quelle date per il teleriscaldamento possiamo vedere in modo lampante che come al solito prevalgono le balle elettorali sulle reali intenzioni della maggior parte dei candidati. Peccato che per ogni candidato non ci sia una premessa atta a far capire cosa questo ...

    Leggi tutto...

 

Newsletter

Eventi ad Asti e Provincia

Eventi Cuneo, Langhe, Roero

Salviamo il paesaggio
Stop Consumo di suolo
Forum Acqua
Il gasti
Centro San Secondo
Progetto Radis
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino