17 Gen 2018 18:09
Uniamoci contro l'odio in rete

    di Maurizio Bongioanni. L'altro giorno ho provato a rispondere singolarmente a ogni commento razzista comparso nei post pubblicati dalla Gazzetta d'Alba per quanto riguarda [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
14 Gen 2018 21:13
Disabilità, dignità e i rischi di una recente delibera sulla vita indipendente

di Domenico Massano. Il 22 dicembre scorso, nel corso di una conferenza stampa, un gruppo di Consiglieri di opposizione e i rappresentanti di diverse associazioni hanno richiesto [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
14 Gen 2018 21:05
Politica e solidarietà, le mani del noi...

di Francesco Gesualdi*. Il mondo ha bisogno di solidarietà. Per il bene di tutti, non solo dei deboli perché prima o poi anche i ricchi e i più forti cadono a terra e hanno bisogno [ ... ]

Diritti SocialiLeggi...
14 Gen 2018 21:01
Siamo ancora il paese dove fioriscono i limoni?

di Domenico Finiguerra. Nel 1795, nel romanzo di formazione Gli anni di apprendistato di Wilhelm Meister, Goethe faceva cantare così Mignon, la ragazzina di origini italiane che [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
14 Gen 2018 20:54
L’Ispra promuove un concorso fotografico sul consumo di suolo

Il Forum Salviamo il Paesaggio promuove convintamente l’iniziativa dell’Ispra, Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, relativa ad un concorso fotografico [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
14 Gen 2018 20:50
Appello perché Erasmo sia veramente riconosciuto come maestro per tutti di umanità e di universalità

Nel 1501 Erasmo da Rotterdam scriveva l'Enchiridion militis christiani in cui formulava succintamente le sue proposte di riforma della Chiesa (pubblicato nel 1503 e ripubblicato a [ ... ]

Diritti SocialiLeggi...
07 Gen 2018 15:49
L'ansia intellettuale da sacchetto di plastica

di Alessandro Mortarino. Da giorni sui social network si è scatenata una spropositata reazione di massa a riguardo della tassa che il Governo italiano ha imposto per l'incartamento [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
07 Gen 2018 15:47
L’appello degli scienziati sul clima

di Guglielmo Ragozzino. 15 mila scienziati di 184 paesi hanno sottoscritto un solenne messaggio sullo stato del pianeta, invitando l’umanità a cambiare modello di vita per evitare [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
07 Gen 2018 15:43
Una giornata non basta: rallentare la corsa al consumo di suolo in attesa della sospirata legge nazionale

di Luca D’Achille. Il 5 dicembre c’è stato l’annuale appuntamento con la Giornata Mondiale del Suolo, occasione per riflettere ancor di più sul problema del consumo di questa [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
07 Gen 2018 15:39
Cassa Depositi e Prestiti e Tesoro taglieggiano i Comuni

di Marco Bersani, Attac Italia. Uno dei vincoli introdotti dal Trattato di Maastricht riguarda il divieto per i Paesi membri di ricorrere all’assistenza finanziaria dell’Unione, [ ... ]

Diritti SocialiLeggi...

Cerca nel sito

Gen
19

Ven 19 Gen 2018 17:00 - 19:00

Gen
19

Ven 19 Gen 2018 18:00 - 20:00

Gen
19

Ven 19 Gen 2018 21:00 - 22:00

Gen
19

Ven 19 Gen 2018 21:15 - 23:00

Gen
20

Sab 20 Gen 2018 08:30 - 11:30

Gen
20

Sab 20 Gen 2018 10:30 - 12:00

Gen
20

Sab 20 Gen 2018 20:00 - 23:00

Gen
20

Sab 20 Gen 2018 21:00 - 23:00

Gen
21

Dom 21 Gen 2018 09:00 - 12:00

Gen
21

Dom 21 Gen 2018 16:00 - 18:00

Gen
21

Dom 21 Gen 2018 16:30 - 17:30

Gen
21

Dom 21 Gen 2018 17:00 - 19:00

Gen
21

Dom 21 Gen 2018 22:00 - 23:30

Gen
22

Lun 22 Gen 2018 17:00 - 18:30

Gen
23

Mar 23 Gen 2018 17:30 - 23:00

Teleriscaldamento: la Politica senza ritegno



di Alessandro Mortarino.

Indignarsi non basta più. Mentre tutti siamo in attesa del responso finale della Provincia di Asti che, per oggettivi elementi ostativi, non potrà che essere di diniego definitivo ad ogni autorizzazione per il progetto di teleriscaldamento ubicato all'interno dell'ospedale Cardinal Massaia, a sorpresa l'amministrazione comunale di Asti convoca una seduta di ben quattro commissioni consiliari per giovedì 22 dicembre, alle ore 15,30 per far approvare il cambio di destinazione urbanistica dei terreni dell'ospedale e consentire di accogliere gli impianti industriali per il teleriscaldamento ...

Pochi giorni prima del Santo Natale, dunque, e in orario di lavoro per le persone "normali", come se vi fossero questioni estreme di urgenza e confidando in una scarsa partecipazione, senza alcun preavviso. Tanto che diversi consiglieri-commissari hanno immediatamente risposto alla convocazione segnalando la loro indisponibilità a presenziare; tra essi anche il Presidente della Commissione Ambiente, Enrico Panirossi, esponente del PD, partito di maggioranza e del collega Sindaco Brignolo.

Non solo: pare palese che l'argomento teleriscaldamento verrà portato anche, per la delibera formale, in consiglio comunale. Naturalmente fra Natale e capodanno ...

Per opportuna memoria, ricordiamo che il 2 di novembre sono scaduti i termini della ulteriore proroga che la Provincia di Asti ha concesso alla società Asti Energia e Calore (AEC) in merito al progetto della centrale energetica per il teleriscaldamento cittadino ubicata all'interno delle aree dell'ospedale Cardinal Massaia. AEC non ha adempiuto a nessuna della richieste formulate dalla Provincia e pochi giorni prima della data di scadenza (concordata tra le parti e non "imposta" ...) il Comune di Asti ha fatto pervenire una richiesta all'Ente di ulteriore proroga, indicata in "circa 60 giorni", esibendo successivamente (e dopo la scadenza pattuita) una lettera della direzione generale dell'Asl di Asti in cui si indicava la disponibilità a concedere all'amministrazione comunale le aree a titolo oneroso e previa opportuna valutazione.

Cittadini ed organizzazioni hanno immediatamente richiesto ad Asl e Regione Piemonte di mettere a loro disposizione tutte le delibere o gli atti formali che hanno determinato tale comunicazione e al momento non è pervenuta alcuna risposta; per quanto ne sappiamo, non esistono documenti nè determinazioni.

Al di là della confusione di ruoli (il progetto è stato presentato da AEC, ma è il Comune che "spinge" nei confronti di Asl e Provincia, riferendosi sempre ad Asp come suo punto di riferimento), crediamo che la convocazione delle commissioni non si sarebbe mai dovuta promuovere poichè la logica e il buon senso imporrebbero almeno di attendere il pronunciamento della Provincia. Che, stante i tempi procedurali, avrebbe già da settimane dovuto formalizzare il diniego definitivo ad ogni autorizzazione.

Per tale motivo, Cittadini ed organizzazioni hanno provveduto a formalizzare una richiesta alla Provincia per provvedere immediatamente alla trasmissione del suo diniego, onde evitare spiacevoli ricorsi giudiziari.
Ci auguriamo, quindi, che la Provincia di Asti compia il suo dovere con assoluta sollecitudine e consenta ad amministratori, tecnici e cittadini di trasformare la seduta congiunta delle commissioni in un allegro momento di saluti augurali.

Ai cittadini rivolgiamo l'invito a partecipare numerosi alla seduta congiunta delle commissioni giovedì 22 dicembre in municipio (ore 15,30, già ...) e mostrare il segno della nostra crescente indignazione, perchè a questo punto non possiamo più pensare a semplici "sbavature" da parte dell'amministrazione comunale, ma a mezzi davvero subdoli per giungere ad una deliberazione contraria ai veri interessi della città.

Ci vediamo tutti in municipio ! ...


ULTIMA ORA:

Oggi la Provincia ha reso pubbliche due lettere che rendono ancora più intricata la nostra ragnatela. La prima è del Sindaco Brignolo, che il 12 dicembre scrive alla Provincia e per conoscenza all'ASP allegando un nuovo documento dell'ASL che ribadisce - ancora una volta senza specificare atti formali e/o delibere specifiche - il proprio «impegno ad attuare la procedura di cessione dell'area su cui dovrà essere realizzata la centrale di teleriscaldamento, che si stima si concluderà presumibilmente entro il 15 marzo 2017» salvo «scostamenti in relazione al tempo di rilascio dell'autorizzazione da parte della competente Struttura della Regione».

La seconda lettera è datata 16 dicembre ed è inviata da AEC a Provincia, Comune e ASL, in cui si fa riferimento ad un precedente documento trasmesso dalla società due giorni prima e si puntualizza una integrazione: «in via di subordine, per il caso in cui codesta spettabile Provincia non ritenga di concedere la richiesta proroga, AEC chiede sin d'ora che la Provincia accolga l'istanza di giudizio di compatibilità ambientale, in quanto con la presente, in tale eventualità, dichiara di ritirare l'istanza unica, e con la presente formula nuova istanza di autorizzazione di identico contenuto, cui devono ritenersi allegati tutti gli atti e i documenti già in possesso di questa codesta spettabile Amministrazione».

Ora è tutto chiaro, vero ?
E in tutto ciò continua a mancare il diniego definitivo della Provincia ...

Commenti  

0 #1 A.M. 2016-12-20 15:45
C'è una ULTIMA ORA sulla questione del teleriscaldamento (e siamo pronti a scommettere che altre novità ci saranno anche domani e dopo domani !): http://www.altritasti.it/index.php/altri-t-asti/2904-teleriscaldamento-la-politica-senza-ritegno
A.M.
Citazione

I vostri commenti

  • Uniamoci contro l'odio in rete

    Claudia 18.01.2018 09:06
    Complimenti per l'idea, ma proprio non potrei pensare di rispondere a queste persone, anzi spesso mi trattengo dal farlo per non alimentare polemiche che mi fanno poi solo stare male. Io credo che il male si possa annullare solo con il bene, quindi preferirei un gruppo che faccia vedere casi positivi ...

    Leggi tutto...

     
  • Uniamoci contro l'odio in rete

    NATASCIA SANNA 18.01.2018 08:40
    grazie di esserci e di avere il fegato di guardare i commenti..io non ce la faccio mi prende lo sconforto...ho notato che questi giornaletti locali sono pessimi..corriere di Bra tempo fa ha pubblicato un articolo terroristico e fazioso nonchè falso,abbiamo fatto presente alla redazione che non ci si ...

    Leggi tutto...

     
  • Uniamoci contro l'odio in rete

    paolo dalmasso 18.01.2018 07:30
    che bello sentire questa bella energia e parole! Io non sono su fb, ma se questo è il fine, lo spiegare ai razzisti che è possibile pensare che siamo tutti uguali e soprattutto che un'ingiustizia (malfunzionamento di una struttura) è uguale per tutti, allora mi iscriverò per farne parte! Buona giornata ...

    Leggi tutto...

     
  • Uniamoci contro l'odio in rete

    Alessandro Mortarino 17.01.2018 20:45
    Sante parole ! Il gruppo FB lo chiamerei: "La Ragione anzichè la pancia" ....

    Leggi tutto...

Salviamo il paesaggio
Stop Consumo di suolo
Forum Acqua
Il gasti
Centro San Secondo
Progetto Radis
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino