25 Lug 2017 21:10
Oasi dell'Immacolata tra petizioni, conferenze stampa e consigli comunali

Sono oltre 3.000 le firme per la petizione Oasi già a mani del Comitato "No nuovo centro commerciale dentro l'Oasi". La raccolta firme è in pieno svolgimento e continuerà sino alla [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
23 Lug 2017 20:25
Regolamento Bio: la montagna ha partorito un topolino

di Vincenzo Vizioli, presidente nazionale AIAB. Alla fine la montagna ha partorito un topolino. La mediazione trovata in extremis sul nuovo regolamento europeo sul biologico che chiude [ ... ]

Consumo CriticoLeggi...
23 Lug 2017 20:22
Copenhagen, una capitale a misura di ciclista

di Davide Mazzocco.
La città ideale per chi pedala è ancora una volta Copenhagen. A confermare la capitale danese in vetta alla classifica delle città amiche della bicicletta e dei [ ... ]

Ambiente e TerritoriLeggi...
23 Lug 2017 20:16
Nasce AstiRooms, casa per studenti, lavoratori e turisti

Asti, via Puccini 11, quartiere Torretta. Una volta c'era una villa che ospitava le suore Immacolatine. La villa c'è ancora, le suore non più. E da tempo l'edificio era stato abbandonato [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
23 Lug 2017 20:00
Lo sgombero delle famiglie di strada Fortino

A cura di alcuni solidali presenti allo sgombero. Mercoledi 19 Luglio 2017 sono state sgomberate le tre famiglie che ancora occupavano lo stabile di strada Fortino, ad Asti. La Questura [ ... ]

Città in (lenta) trasformazioneLeggi...
20 Lug 2017 09:51
Gli schiavi dei kiwi nell’Africa di Cuneo

di Maurizio Pagliassotti*. Saluzzo, secondo giardino ortofrutticolo d’Europa non è Rosarno: ci sono i neri che arrivano da tutto il mondo, i «moru» come vengono chiamati da queste [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
19 Lug 2017 11:50

a cura del Comitato Acqua Bene Comune di Cuneo. Il Comitato Acqua Bene Comune di Cuneo non dorme sonni tranquilli. Il processo per rendere pubblica la gestione dell'Acqua nell'ATO 4 [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
19 Lug 2017 10:20
11 luglio 2017 - Non vogliamo dimenticare Srebrenica

 a cura delle Donne in Nero contro la guerra di Alba. A Srebrenica, Bosnia Erzegovina, l’11 luglio 1995, oltre 10.000 maschi tra i 12 e 76 anni vennero catturati, torturati, uccisi [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
19 Lug 2017 07:06

a cura del collettivo De-Generi. All’indomani della straordinaria riuscita del Pride – forse la più grande manifestazione politica degli ultimi vent’anni ad Alba – il Collettivo [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...
04 Lug 2017 15:15
Il punto sull'acqua pubblica al termine delle consultazioni pubbliche


a cura del Comitato Cuneese Acqua Bene Comune.

Con i ballottaggi di domenica 25 giugno si è concluso anche in provincia di Cuneo il turno di elezioni amministrative che ha coinvolto [ ... ]

Cuneo Langhe e RoeroLeggi...

Cerca nel sito

ANTIGNANO: Camminata Notturna

Luglio
Giovedì
27
L’Associazione Insieme, con il patrocinio del Comune di Antignano, organizza “Ascoltiamo la voce del…
20:45 h

ASTI: Con fine

Luglio
Giovedì
27
Tornano anche quest'anno gli incontri estivi nel Cortile del Centro culturale cittadino San Secondo …
20:45 h

SINIO: Biologico da misurare, quali para…

Luglio
Venerdì
28
Lo Studio tecnico Fitoiatrico, in collaborazione con Az. Agr. Rivetto invitarvi al workshop "Biologi…
10:00 h

DEMONTE: La storia della Valle Stura

Luglio
Venerdì
28
Venerdì 28 luglio si terrà la seconda delle due conferenze, a cura di Silvano Taricco, sulla storia …
21:00 h

NEIVE: Ultimo appuntamento con i “Venerd…

Luglio
Venerdì
28
Venerdì 28 luglio si conclude a Neive la rassegna estiva “I Venerdì del borgo”: in piazza Cocito all…
21:00 h

BIONZO DI COSTIGLIOLE D'ASTI: Paesaggi e…

Luglio
Venerdì
28
Continua il festival festival “Paesaggi e oltre”, teatro e musica d’estate nelle terre dell’UNESCO, …
21:30 h

CASTELNUOVO DON BOSCO: Dal Colle al Font…

Luglio
Sabato
29
In collaborazione con la Comunità salesiana del Colle Don Bosco, l'associazione Camminare lentamente…
16:30 h

ALBA: Sotto le stelle di Santa Rosalia

Luglio
Sabato
29
Camminata proposta dall'Associazione Terre Alte.
Sabato 29 luglio.

Il nome Santa Ros…
19:30 h

Abbattere quegli alberi: un errore



di Mario Malandrone.

Domenica mattina all'alba è iniziato l'abbattimento di pioppi cipressini in Piazza D'Armi ad Asti. Alcuni abitanti si sono lamentati di questo abbattimento che lunedì mattina stava proseguendo. Quell'area che dal 2004 ha visto una nuova pianificazione e molte costruzioni, ha pochissimi alberi e poco verde come gran parte della zona est della città ...

Le motivazioni portate dagli assessorati competenti sono state da una parte una nuova viabilità (marciapiedi e pista ciclabile), dall'altra lo stato di salute degli alberi. A osservare la piazza non c'è certo da andare fieri di un progetto urbanistico di dubbia bellezza, un enorme "non luogo" che però è storia vecchia e risale al 2004, poi rilanciato nel 2013.
Una pianificazione che sa di colata di cemento e quartiere alienante, i luoghi che lo contraddistinguono sono al più caserme e supermercati sul fronte di Viale Pilone. Parlare di scelte passate oggi suona fuori tempo, ma si sa che con l'edificazione arrivano gli oneri e su come spenderli, o come investirli in opere, la scelta è stata fatta negli stessi modi in tutti questi anni e il taglio di quegli alberi sa molto di ubriacatura da oneri di urbanizzazione.

La seconda giustificazione relativa agli alberi malati non è per nulla convincente: non solo non lo erano, ma i pioppi cipressini sono autoctoni e possono vivere fino a 300 anni. Ci dicono che ne pianteranno altri, più adatti: questo non toglie illogicità ambientale alla scelta di abbatterli.
Nessuna prova di uno stato di salute precario, nessuna perizia prima di decidere!

L'attuale giunta aveva già in passato promesso che nel caso di abbattimenti sarebbero stati coinvolti, per valutarne l'opportunità, gli organi professionali e le associazioni ambientaliste. Non solo questo non è avvenuto, ma un cartello dava come motivazione lo stato di salute degli alberi.

Inoltre nelle varie discussioni con decisori e con operatori in cantiere si è citato spesso il non essere adatti al posto.
Sarebbe meglio precisare che il pioppo cipressino raggiunge anche i 300 anni di età, è molto resistente all’inquinamento urbano, inoltre non sembra particolarmente soggetto a malattie o attacchi di parassiti e non produce quella infiorescenza causa di fastidiosissime allergie.
Data la sua caratteristica resistenza agli inquinanti, viene spesso utilizzato per mascherare stabilimenti industriali, come barriere antinquinanti, frangivento, per far ombra e a scopo ornamentale per grandi viali, strade o lungo i canali fluviali.
Il suo legno, di scarsa qualità, non permette utilizzi degni di nota, se non quello della produzione della carta.

Questa scelta di non inglobare, visto che lo spazio c'è, l'alberata in un progetto di riqualificazione dell'area denota che dal 2004 al 2017 chi ha pensato a urbanizzazioni non ha mai tenuto conto del valore ambientale degli alberi. In un periodo storico in cui la consapevolezza ambientale è cresciuta tra i cittadini, pare manchi ancora tra gli amministratori, gli operatori economici, le associazioni di costruttori e cooperative che lavorano su quell'area.

Quell'area poteva essere pensata diversamente o ripensata, potevano essere fatti la pista ciclabile e i marciapiedi e si potevano liberare quegli alberi dall'asfalto, ma si è preferito andar giù di motosega. Altro errore clamoroso è la comunicazione: i tempi dell'abbattimento, le motoseghe hanno iniziato a tagliare all'alba di una domenica mattina.

Si sa che, come diceva Rino Gaetano, "Fabbricando case ci si sente più veloci e più leggeri" e quindi attenzione all'ambiente, alla comunicazione sono inutili appesantimenti.

Crediamo sia urgente un mondo politico più attento, più adeguato ai tempi, che metta in primo piano l'ambiente e la vivibilità.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

I vostri commenti

  • A scuola per trasformare il tuo in mio...

    Paola 20.07.2017 05:25
    Che bello! Sono sempre più convinta che, come dici tu, il tempo dedicato a creare situazioni di collaborazione e condivisione, sia tempo guadagnato e non perso!! Anche, e soprattutto, queste sono competenze: in alcuni casi se non è la scuola a lavorarci sopra, che cosa resta? Grazie!

    Leggi tutto...

     
  • Lo sbilancio delle Province e delle Città Metropolitane

    giovanni pensabene 19.07.2017 12:27
    Erano così convinti che il popolo avrebbe osannato la loro schiforma costituzionale che il comma 51 dell'art 1 della legge Delrio (del 2014, due anni prima del referendum costituzionale) recita, ancora oggi, testualmente: "51. In attesa della riforma del titolo V della parte seconda della Costituzione ...

    Leggi tutto...

     
  • Chiusa la vicenda Teleriscaldamento, si apre quella per l'Oasi dell'Immacolata

    M.G. 14.07.2017 07:04
    Ma il Piano Territoriale della Regione Piemonte non dice che PRIMA occorre riutilizzare le strutture edilizie inutilizzate ??? M.G.

    Leggi tutto...

     
  • A scuola per trasformare il tuo in mio...

    M.G. 14.07.2017 06:59
    Bravissimi ! E' dall'infanzia che si deve imparare a condividere con gli altri e non a competere ... M.G.

    Leggi tutto...

     
  • Se i mezzi pubblici fossero gratis

    Pieranna Borio 25.05.2017 14:12
    Io aggiungerei un terzo motivo di insuccesso dei primi esperimenti, un errore di metodo: la gratuità offerta in modo "studiato" su particolari esigenze (es. solo in fasce orarie meno frequentate o in zone periferiche dove ci sono meno servizi sotto casa), stimola le persone a fare delle scelte ...

    Leggi tutto...

     
  • Confrontiamo i candidati a Sindaco sui temi ambientali

    Pierpaolo De Fina 18.05.2017 07:58
    Se tutte le risposte sono in linea con quelle date per il teleriscaldamento possiamo vedere in modo lampante che come al solito prevalgono le balle elettorali sulle reali intenzioni della maggior parte dei candidati. Peccato che per ogni candidato non ci sia una premessa atta a far capire cosa questo ...

    Leggi tutto...

 

Newsletter

Eventi ad Asti e Provincia

Eventi Cuneo, Langhe, Roero

Salviamo il paesaggio
Stop Consumo di suolo
Forum Acqua
Il gasti
Centro San Secondo
Progetto Radis
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino