Ecco i vincitori del Premio Piazzalfieri 2018

Come previsto, domenica 7 ottobre nella biblioteca del Centro Studi Alfieriani ha avuto luogo la cerimonia della premiazione dei vincitori del “Premio Piazzalfieri”. Si tratta di un concorso letterario lanciato dalla Compagnia dei Sanguignon, emanazione dell'associazione culturale di volontariato “Tempi di fraternità” (onlus) operante ad Asti dal 2003.

Il Premio Piazzalfieri, che è alla sua terza edizione, viene dedicato a un astigiano attivo nel mondo della cultura ma poco ricordato dai nostri concittadini: lo scorso anno Gimmi Grillone, grande archivista e saggista, quest'anno Gino Turello, romanziere di grande talento, che ha raccontato la gente delle sue colline (era nato alla Girlandina di Montemarzo), morto tragicamente e prematuramente, come ha ricordato il giornalista Paolo Monticone, che con Aldo Gamba ha offerto la propria collaborazione alla  brochure progettata per l'occasione dal grafico Luciano Rosso e stampata per i Sanguignon dal Centro Servizi al Volontariato.

Per la sezione “Grafica” è stata premiata l'intervista doppia realizzata dalla classe seconda media (attuale terza) di San Damiano d'Asti: http://scuolasandamiano.altervista.org/intervista-doppia-tra-vittorio-alfieri-e-la-classe/).

Per la sezione “Prosa” Silvia Sarzanini, di Asti, con il breve saggio “Ritorno agli antichi miti”; per la “Poesia” Martine Chantal Fantuzzi, di Parma, con la breve commedia in versi “Quel sonettaccio primogenito”: l'attore e regista Marco Viecca ha partecipato alle letture e il violinista Andrea Bertino ha stupito la sala con tre pezzi di grande bravura riscuotendo applausi prolungati.

La regia della manifestazione è stata curata e e gestita dalla dott. Carla Forno, responsabile del Centro Studi Alfieriani.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino