La Collina degli Elfi: nuovo corso per diventare volontari. Iscrizioni fino all'8 novembre

La stagione estiva 2019 a La Collina degli Elfi è davvero terminata. Le famiglie ospiti sono state tante, e tantissimi sono i ricordi che i volontari si portano nel cuore, in attesa di riaprire le nostre porte nella primavera 2020. Un grande traguardo raggiunto è stata la possibilità di ampliare, per questa stagione, la collaborazione de La Collina degli Elfi con nuove strutture ospedaliere e associazioni: famiglie provenienti dal Gaslini di Genova e dall’associazione OPEN di Napoli per la prima volta hanno potuto trascorrere una settimana nostri ospiti come parte integrativa e fondamentale del loro recupero dopo la malattia. Un grande successo, che ci permette di allargare le nostre frontiere e rendere la Collina una realtà sempre più importante non solo a livello locale, ma nazionale.

Continua la collaborazione con gli amici di UGI che sono tornati a trascorrere due fine settimana nelle nostre stanze, e così i bambini in cura al Regina Margherita di Torino hanno potuto sperimentare un assaggio delle attività che la Collina offre alle famiglie che alloggiano da noi. Un weekend intenso, che però ha permesso loro di riscoprire la bellezza della natura, dei giochi all’aria aperta, del contatto con gli animali, e allo stesso tempo ha offerto ai genitori un momento di relax vero, sospendendo le preoccupazioni quotidiane.
Se questa stagione è stata un successo, è dovuto soprattutto al lavoro instancabile di chi la Collina la vive, dei volontari che fanno sì che ogni ospite si senta come a casa propria, e che perciò possa ritrovare la serenità da tempo dimenticata. Un impegno complesso ed articolato, che però, grazie alla magia della Collina, diviene divertimento, gioia di condividere e voglia di stare insieme. Perché ogni volontario sa che ogni piccolo gesto conta e che il risultato finale è la somma dei contributi di ognuno.
Ognuna delle famiglie ha cercato di trovare in questo luogo naturale e accogliente la giusta serenità e l'equilibrio interiore, confrontandosi e mettendosi in gioco attraverso la partecipazione alle numerose attività terapeutiche loro proposte durante la settimana di permanenza e grazie all’accoglienza dei numerosi volontari che si sono alternati durante il loro soggiorno. Tanti visi differenti dietro a un grande cuore rosso, che anima la Collina.
Mentre gli Elfi volontari si preparano al Natale e alle numerose iniziative che li coinvolgeranno (Partecipazione ai Mercatini de Il Magico Paese di Natale, La lotteria solidale, ecc.. seguiteci sui social per rimanere aggiornati) La Collina pensa al futuro e per dare continuità a tutto questo sono necessarie sempre più persone: per questo, il 12 novembre partirà il nuovo corso di formazione serale per diventare Volontari. Si articola in 20 incontri, ogni martedì dalle 21 alle 23, nella sede de La Collina degli Elfi a Govone (eventuali cambiamenti di sede verranno comunicati con anticipo).
Chiunque può diventare volontario per La Collina degli Elfi: l’importante è avere almeno 16 anni (o averli compiuti entro maggio 2020) e disporre di almeno 4 ore a settimana da dedicare alle famiglie, ai bambini, alla struttura, alle cure per i nostri animali, nonché ai mille impegni che gravitano intorno alla Collina. Le uniche competenze richieste sono tanta voglia di darsi da fare, spirito di condivisione e cooperazione, energia, entusiasmo, positività, ma soprattutto un grande cuore: un cuore carico di speranza che batte sotto quello che ogni volontario indossa sulla divisa.
Per iscriversi al corso di formazione (entro e non oltre l’8 novembre) o per avere ulteriori informazioni: e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - tel. 333/6064973

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino