S.O.S. per la Balconata di Ormea

I percorsi della "Balconata di Ormea", nelle Aree protette delle Alpi Marittime, sono stati gravemente danneggiati dall'alluvione del 2 e 3 ottobre: per la loro ricostruzione è stata lanciata una campagna di crowfunding.

Nella notte fra il 2 e il 3 ottobre, il territorio dell'Alta Val Tanaro è stato duramente colpito da una devastante alluvione che ha causato ingenti danni ad attività, abitazioni ed infrastrutture. La tempesta ha gravemente danneggiato anche la fitta rete di sentieri e di strade bianche, in gran parte ciclabili, che costituisce una delle principali attrazioni turistiche del territorio, nonché la condizione per la sopravvivenza di settanta attività ricettive, commerciali e di ristorazione, che rappresentano la quota più rilevante dell'economia locale.

Le piogge intense e violente di inizio ottobre hanno causato frane, smottamenti e distrutto pressoché tutti i ponti e gli attraversamenti sui numerosi ruscelli del percorso della Balconata di Ormea, un sentiero percorribile a piedi, in mountain bike e a cavallo, molto frequentato per gran parte dell'anno grazie alla sua facile accessibilità e favorevole esposizione. Si tratta di un percorso di circa quaranta chilometri, che collega le nove frazioni di Ormea collocate sul versante orografico sinistro del Fiume Tanaro ad altitudini fra gli 850 e i 1500 metri, che si sviluppa fra boschi e prati costellati da antiche borgate, fontane, cappelle e piloni votivi e sul quale insistono quattro attività ricettive e un caseificio.

La dimensione dei danni è tale, oggi, da non poter essere affrontata con il tradizionale impegno dei volontari del CAI e con le risorse del Comune di Ormea, chiamato a sostenere costi ingenti per intervenire sui 196 chilometri di strade comunali e sulle altre infrastrutture danneggiate. Per questo motivo il Comune di Ormea chiede aiuto e sostegno per poter rendere nuovamente percorribile, il più presto possibile, questo percorso di grande interesse storico e culturale.

E' possibile aderire alla campagna di crowdfunding a questo link, oppure sostenere la campagna attraverso versamenti volontari, utilizzando il conto corrente dedicato intestato a:

CONSORZIO OPERATORI TURISTICI PROVINCIA DI CUNEO - CONITOURS
presso
UBI BANCA
FILIALE DI CUNEO – C.SO GRAMSCI
IBAN: IT27A0311110203000000010512
SWIFT CODE: BLOPIT22484

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino