Calendario:
Altritasti
Data:
08:00 Mer 18 Apr 2018 - 17:00 Dom 22 Apr 2018

Descrizione

Ortocampo presenta "R-EsistenzE", corso di agricoltura sinergica con attestato della Libera Scuola Agricoltura Sinergica “Emilia Hazelip”.
Corso teorico - pratico 1° livello, dal 18 al 22 Aprile a Mango (CN).
Progettare e condurre un orto sinergico di 100mq. Corso teorico pratico non residenziale.

Anna Fanton: Facilitatrice
Mastroleo Luciano: Facilitatore
Antonio Quitadamo: Assistente
e lo STAFF Permapacchia.

Ogni giorno per seguire i ritmi naturali: dalle 8,00 alle 17,00 con pausa pranzo ed intervalli.
Sono previste pause tisane e pranzo dalle 13 alle 14 in loco.

Sono consigliati, guanti da lavoro, abbigliamento comodo, cappello.
Per i pasti portare piatto, posate e bicchiere.

Info partecipazione e contributo via mail o telefono.
Per effettuare la pre-iscrizione è necessario compilare il modulo a questo link.
Una volta compilato il modulo, una mail avviserà dell'avvenuta ricezione. I posti sono limitati.

Il contributo comprende: docenza, bevande e merende fuori pasto, semi, piante, dispense.
Il contributo non comprende pasti e alloggiamenti.
Il pasto di mezzogiorno, a buffet e compreso di bevande, è opzionale.
Stiamo attivando una rete per le ospitalità notturne, solidale e con requisiti etici.
Ci accompagnerà la musica e l'allegria.

Per Informazioni:
fb:OrtoCampo
Alessia - 3493464837 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Domenica - 3331039345 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Di seguito un'introduzione a cura di Domenica e Marco.

IL SOGNO, L'ORTO E LA SINERGIA
Sono Domenica e insieme a mio marito Marco vi racconterò la nostra storia e il progetto su cui vedrà realizzato l’inizio di un sogno…
La nostra avventura qui a Mango cominciò nell’anno 2014, eravamo alla ricerca disperata di un senso da dare alla nostra vita insieme, dopo una serie di fortuiti eventi che ci fecero conoscere il mondo del biologico, della medicina alternativa e delle pratiche orientali.
Ci sentivamo stanchi del lavoro dipendente, mangiavamo spesso fuori casa e male, raramente riuscivamo ad andare a camminare, persino coltivare le piante in casa era difficile.

Il richiamo della Terra iniziò a bussarci alla porta, nel vero senso della parola. Mio suocero chiese a Marco di tornare a lavorare le vigne e le nocciole di famiglia. Il lavoro in città infatti, non andava molto bene, faticava a vedere lo stipendio dopo mesi di duro lavoro e anch’io il mio lavoro da impiegata part-time era ormai al “dessert”.
La mia continua sete di conoscenze, mi condusse a vedere un video presentato da una nota rivista del Settore (AAM Terra Nuova), che spiegava e narrava la storia di un piccolo gruppo di giovani agricoltori siciliani, i quali avevano costruito un orto sinergico. Mi rimase impressa la “paglia”, quantità considerevoli e poi la consociazione delle piante. Il fatto che le radici delle piante con i loro essudati potessero fornire aiuto reciproco alle altre e rilasciare sostanze buone al suolo, mi intrigava, come anche le proprietà di alcuni fiori come il tagete, la calendula e l’erba cappuccina…

Tutto questo sembrava avesse qualcosa di poetico, istintivamente pensai che avrei dovuto approfondire, c’era qualcosa di più sotto e iniziai a condividere già da allora questa meravigliosa scoperta.
Proposi l’idea e in condivisione iniziammo a costruire, in maniera molto grossolana, i primi bancali dell’attuale orto, che mi piace soprannominare “ort’odoro” per il particolare profumo di erba, fiori e aromatiche che emana nelle prime ore del mattino.

Alcuni mesi dopo lasciai il lavoro, dovevo andare incontro al mio sogno…
Ebbi l’onore di frequentare un corso di primo Livello con la Libera Scuola di Emilia Hazelip a Barolo nell’anno 2016, dopo aver letto il libro pubblicato dai co-fondatori.
E’ stata un’esperienza entusiasmante, ma ancora ricca di dubbi, la situazione economica a casa non era delle migliori, e decisi almeno per un periodo, di mettere da parte quel sogno e tornare a fare l’impiegata.
Lavorai nuovamente sei mesi fuori casa, ma capii che l’agricoltura sinergica mi aveva cambiato, non ero più la stessa persona, trovavo difficile concepire di lavorare otto ore al computer, quindi finii il mio contratto di lavoro temporaneo e feci nostalgicamente ritorno a casa.
Questa volta grazie alla mia determinazione, riuscii a coinvolgere anche Marco e insieme decidemmo di prendere in gestione l’intero orto, apportando gli aggiustamenti necessari e iniziando a creare poco per volta il nostro piccolo, grande sogno.

Nell’anno 2017, decisi di lanciarmi e con i risparmi, decisi di frequentare il corso di Secondo Livello della Libera Scuola, a Gassino Torinese presso “Ortocampo”. È stata una bellissima avventura, mi ha fatto crescere, conoscere gente nuova, ma soprattutto mi ha dato sicurezza e fiducia in Madre Terra.
L’orto sinergico, l’agricoltura naturale è una scuola di Vita, ci fa riconnettere con la natura, ci regala equilibrio con sorella Luna e ci dona Luce, forza ed energia con una grande risorsa, Nostro fratello Sole.
Una caratteristica che spero avrete modo di constatare è la presenza massiccia del Vento da ogni dove, con il suo carico che sa persino di sale e un elemento, che in questi anni si è perso un po’, l’acqua. Fino all’anno 2017, prima non è mai mancata insieme alla perenne umidità, che dava vita e presenza di molti ranocchi e salamandre.

Vi aspetto ad aprile, qui in Località Riforno a Mango, per vivere insieme quattro giorni che sono certa non dimenticherete facilmente, insieme, realizzeremo un piccolo orto sinergico di circa 100 mq all’interno del frutteto, la pratica seguirà la parte teorica che verrà seguita a cura della Libera Scuola di Emilia Hazelip.

Vi racconto brevemente come è stato preparato l’appezzamento di terra dove andremo a fare l’orto. Abbiamo deciso, in accordo con i docenti della Scuola, di “non arare” il suolo, abbiamo quindi seminato, con la collaborazione dello staff di Ortocampo, favino e trifoglio nano, in modo tale da apportare azoto e permettere un inizio, si spera, di maggiore fertilità. Siamo felici di poter condividere con Voi l’esperimento di questa “non violenza del suolo” e tentare di capirne la profondità.


Anna Fanton: Facilitatrice
Socia fondatrice e docente della Libera Scuola di Agricoltura Sinergica Emilia Hazelip. Da 20 anni coltiva e sperimenta il sistema sinergico in ambiti aziendali, di piccole aziende e comunità. Promotrice ed esperta di orti sinergici didattici nelle scuole pubbliche e steineriane in Italia e in Svizzera.

Luciano Mastroleo: Facilitatore
Docente della Libera Scuola di Agricoltura Sinergica Emilia Hazelip, fondatore della cooperativa sociale l'Arcobaleno di Torino, educatore. Promotore del progetto Ortocampo: orto sinergico al dodicesimo anno di attività a Gassino Torinese.

Antonio Quitadamo: Assistente
Piccolo apicoltore professionista, Laureato in scienze forestali ed ambientali, custode e guida estiva del Giardino Botanico Alpino, libero sperimentatore sinergicoo e amante appassionato della natura.


Argomenti:

- Il processo di autofertilita del suolo
- I principi dell'Agricoltura Sinergica
- La progettazione , il disegno.
- La formazione dei Bancali
- La Pacciamatura
- Il ciclo ossigeno Etilene
- Il piano semine
- Il calendario fenologico
- I tutori permanenti
- Le Siepi
- Le colture permanenti
- Gli Alberi
- Il sistema idrico goccia a goccia
- La biodiversità
- La non violenza
- Il non fare
- Fukuoka
- L'agricoltura naturale.

A latere: l'economia dell'orto sinergico
- Il microcredito
- Il baratto
- Lo scambio

 

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino