di Giuseppe Sammatrice.

Molti di noi ricorderanno i giorni successivi all’esplosione della centrale nucleare di Chernobyl dal 26 aprile al 8 maggio 1986, la nube radioattiva coprì i cieli dell’intera Europa e il 30 aprile toccò il nord est dell’Italia espandendosi nei giorni successivi in tutto il resto del territorio nazionale; il nostro Paese subì delle conseguenze gravose per la salute degli italiani e ancora oggi ne paga le conseguenze.
Le terre agricole colte ed incolte furono coperte da particelle di Isotopi radioattivi come cesio137/134 – Iodio 131/132 – Cerio 134 – Bario 140 e Zirconio 95, tutti Isotopi con massa atomica nel range 130 – 140...

di Maurizio Bongioanni.

A Spinetta Marengo, in provincia di Alessandria, nel raggio di tre chilometri dallo stabilimento chimico della Solvay, dove si producono polimeri fluorurati, ci si ammala più che nel resto del Piemonte. A stabilirlo sono due studi epidemiologici condotti dall’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Piemonte e dall’Asl di Alessandria resi noti a fine 2019. Intanto la produzione dello stabilimento va avanti. L'articolo di Altreconomia.

di Rolando Cervi.

Nella delirante bulimia comunicativa di questi giorni di emergenza covid19, che ci ha regalato il neologismo “infodemia”, si sono fatte strada alcune notizie su alcuni effetti collaterali della pandemia in corso: si sta osservando, nelle zone della Cina più colpite, ma anche nella nostra Pianura Padana, un miglioramento delle situazioni di inquinamento e una riduzione delle emissioni di CO2...

di Thomas Antoniotto, articolo pubblicato sulla rivista ITreni, numero 419 del novembre 2018 a trent'anni dall'inaugurazione della variante di tracciato tra Motta di Costigliole e Castagnole delle Lanze.

Breve commento odierno: ora i treni hanno ripreso a circolare sul mastodontico viadotto: nel novembre 2018 infatti le linee ferroviarie Asti - Castagnole - Neive e Castagnole - Nizza Monferrato sono state ufficialmente riaperte, alla presenza dei sindaci dei comuni e dei dirigenti della Fondazione FS... peccato che si tratti di una riapertura ad uso unicamente turistico. Numerosi treni turistici hanno percorso la ferrovia (con programmi turistici non sempre azzeccati), anche se resta uno spettacolo piuttosto insolito e stridente veder transitare locomotive a vapore e carrozze "centoporte" sopra questa improbabile struttura di cemento armato...

Pagina 1 di 220

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino