Futuro sospeso: campagna virale per la riapertura delle ferrovie locali

Il Piemonte conta ben 15 linee ferroviarie sospese, per oltre 500 km. Un patrimonio immenso per una regione, che associazioni e comitati tentano di salvaguardare spesso solo con le proprie forze.
La campagna "Futuro sospeso" nasce per informare e sensibilizzare sul problema. Perchè questo nome? Spiegano gli organizzatori in una serie di slide: "La loro riattivazione ci proietterebbe verso un futuro sostenibile, mentre la loro dismissione verso un futuro molto più incerto"...

"La mobilità sostenibile - si legge - gioca un ruolo centrale nella lotta ai cambiamenti climatici e la nostra regione ha l'opportunità di compiere un grande passo in questa direzione attraverso la riattivazione delle numerose linee ferroviarie sospese. Ma l'amministrazione regionale sembra poco interessata".

Fino al 10 maggio, ogni lunedì, si andrà alla scoperta dei luoghi piemontesi in cui dimora la possibilità di una mobilità sostenibile e quindi di un futuro migliore.
La prima "puntata" si è concentrata sulla linea Asti-Chivasso: un binario non elettrificato, inaugurato nel 1912,il cui servizio è stato interrotto nel 2011 e che si snoda per 52 km da Asti, passando per Serravalle, Settime-Cinaglio-Mombarone, Chiusano-Cossombrato, Montechiaro d’Asti, Sant’Anna di Robella, Cocconato, Brozolo, Cavagnolo-Brusasco, Monteu da Po, Lauriano, San Sebastiano Po e arrivando a Chivasso.

La linea collega quindi due grandi centri e secondo i sostenitori di #futurosospeso si trova “incastonata in un’area che gode di una potenziale e ampia attrattività turistica, non solo dal punto di vista paesaggistico”. Secondo quanto evidenziato per la sua riattivazione servirebbero interventi di messa in sicurezza nelle gallerie di Cortanze e Brozolo oltre al rinnovo dei binari e al ripristino di tutti gli impianti e le apparecchiature danneggiate o asportate.
La sua sospensione era stata dettata da “un servizio svolto in modo poco attrattivo, con orari insufficienti, bus in concorrenza con il treno e negli ultimi tempi di esercizio frequenti soppressioni”.

La seconda "puntata" è stata dedicata alla tratta sospesa Asti-Casale Monferrato-Mortara che sarebbe dovuta essere riattivata nei primi mesi del 2019 ma ancora oggi di questa fondamentale riattivazione non vi è traccia...

La campagna futuro sospeso è realizzata da AFP-Associazione Ferrovie Piemonte, Co.M.I.S. Piemonte-Coordinamento per la Mobilità Integrata e Sostenibile, Amici in bici, Forum Salviamo il Paesaggio, Fridays for future Piemonte, Italia Nostra, Legambiente Piemonte e Valle d'Aosta, Lipu, Pro Natura Piemonte, Tratto X Tratto, Treno Vivo Comitato Val Pellice.

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino