di Evo Morales Ayma, Presidente della Bolivia.
ImageCari amici, Vi scrivo ...

Il presidente della Bolivia spiega ai selezionatissimi partecipanti del round di Doha ”sullo sviluppo” riuniti a Ginevra, come e perché le loro decisioni sono state e sono (e saranno ?) l'esatto opposto dello sviluppo.
Almeno quello dei paesi poveri.
Due visioni del mondo assolutamente antitetiche.

Una ricercatrice neozelandese ha realizzato un test per stabilire se una verdura dichiarata bio sia stata effettivamente coltivata in modo biologico.  Il test è infatti in grado di rivelare se le piante sono state concimate con sostanze organiche oppure utilizzando fertilizzanti industriali. Uno dei criteri di crescita utilizzati nell’agricoltura biologica è l’impiego di fertilizzanti organici, che spesso contengono anche deiezioni animali. Durante la crescita, frutta e verdura si trovano così ad assorbire azoto dal fertilizzante ed è proprio questo atomo che viene analizzato nel test.

ImageSi rafforza il rapporto tra il Gruppo di Acquisto Solidale di Asti ed il suo abituale fornitore di riso, attraverso un'iniziativa piuttosto interessante che disegna un nuovo orizzonte nella relazione fra consumatori consapevoli ed aziende.
L'occasione nasce da una situazione che va molto aldilà del semplice legame della cosiddetta sperimentata “filiera corta” (ovvero il diretto rapporto tra Produttore e Consumatore, privo di intermediari commerciali) ed ha molto a che vedere anche con il cambiamento climatico in corso nell'intero nostro pianeta.
Tutto nasce da un evento scatenante manifestatosi negli ultimi anni. L’Azienda Agricola Cascina Canta di  Gionzana (Novara), si trova di fronte a gravi problemi di calo della produzione dovuti alla presenza di infestanti nelle proprie risaie, a causa di una situazione climatica assolutamente nuova per questi “pionieri” dell'agricoltura biologica piemontese ...

di Oscar Pastrone 

ImagePer spiegare cosa sia il Progetto devo fare un po' di storia, i primi passi di Radis li ho percorsi, senza rendermene conto, a partire dall'anno scorso. Per diverse ragioni, un annetto fa appunto, mi sono trovato tra le mani 5 vecchi computer scampati quasi miracolosamente alla discarica perché dimenticati oppure perché ad una azienda lo smaltimento costa perciò, finché ha posto, li preferisce confinare nell'oblio degli scantinati.

 

di Gabriella Sanlorenzo, Cecilia Pastrone, Gianmarco Vercelli e Lucio Zotti (Gruppo di Acquisto Solidale “Il Gasti”).
ImageDopo lunghe sollecitazioni, un gruppo di componenti del primo Gruppo di Acquisto Solidale di Asti ha accettato di provare a mettere per iscritto la sintesi di un recente rendez vous tra Consumatori consapevoli e Produttori sensibili (e un tantino “alternativi”), vincendo la ritrosia abituale del “ma non c'è nulla di particolare da raccontare, si è trattato di un semplice viaggio d'incontro” ...
Ma per noi, le relazioni sono cultura, scambio di esperienze, fermenti al cambiamento, impulsi a mettere - e mettersi - in discussione. E questo apparentemente “semplice viaggio”, un'occasione d'oro per ragionare di Economia dell'esistere, di ciò che resta dell'età delle libertà ereditate dal sessantotto e per scandagliare i meandri delle forme di convivenza collettiva e comunitaria.
Ecco, dunque, una narrazione a più voci. Una sintesi di dettagli, un affresco di stimoli ...
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino