di Daniela Grassi.
ImageBuongiorno a tutti: vi disturbo per raccontarvi una storia di “vita vissuta”, vera e che per fortuna continua, anche se tra mille difficoltà.
So che il tempo è prezioso, ma qualche volta credo valga la pena di fermarsi per un attimo ad ascoltare e che questa sia una di quelle occasioni.
Elisabeth Grubl è una donna tedesca che vive in Italia dal 1980. Abita vicino a noi, ad Exilles, in Val di Susa, o meglio abitava, fino a pochi giorni fa, quando la recente alluvione ha portato via la sua modesta casa, dove viveva con 20 cani e 5 gatti di cui si è presa cura dopo che altri li hanno vigliaccamente abbandonati.

ImageSi terrà il prossimo 20 Giugno l'incontro autoconvocato tra le forze sociali astigiane (singoli cittadini/e e rappresentanti del Volontariato laico e cattolico, ambientalista, culturale) promosso recentemente da alcuni soggetti della Rete dell'Asti Social Forum.
Si tratta di un'iniziativa che intende riunire tutte le anime sociali astigiane per ridefinire assieme, senza leaderismi né preconcetti, i confini dei diritti in questo attuale quadro di pericolosa restaurazione del predominio della forza e del potere economico, che pare permeare il nostro tessuto politico e sociale (locale e globale).
All'incontro ha già confermato la propria presenza il Comitato Astigiano a favore delle Acque Pubbliche (Rete di 26 Organizzazioni locali), che coglierà l'occasione per ribadire sul territorio il tema della ri-pubblicizzazione degli acquedotti, al centro della giornata nazionale indetta per il 21 Giugno dal Forum dei Movimenti per l'Acqua.

ImageSono passate poche settimane dall'appello che l'Asti Social Forum ha rivolto alla Società Civile astigiana per promuovere una nuova forma di aggregazione, secondo lo spirito che ha animato un recente invito firmato da molti protagonisti della scena associativa sociale italiana.
Alle singole risposte pervenute, si sono aggiunte alcune iniziative di “studio” (in particolare il tavolo aperto dalle Acli astigiane) e, ora, hanno preso forma due autoconvocazioni di tutte le “anime sensibili e propositive”, attraverso altrettanti nuovi appelli/inviti a cui è necessario che ciascuno dia una propria formale adesione ...
Il primo è legato specificamente alla solidarietà ed alla convivenza civile (e razziale ...) e convoca un incontro per Martedì 10 Giugno (attenzione: data variata rispetto alla precedente segnalata dai promotori), questo il testo dell'appello.

di Bruno Giaccone, Associazione Dodiciceste.
ImageSono ormai 17 giorni che sono partito e 15 che sono qui a Quelimane. La mia sistemazione è buona. Abito in una stanza con un piccolo bagno nel complesso della “Casa Famiglia”, stanza riservata agli ospiti. L’acqua non c’è sempre, ma abbastanza per farmi una doccia ogni tanto; posso cucinare e dispongo anche di un piccolo frigorifero.
Quasi sempre, soprattutto a mezzogiorno quando non ho molto tempo, mangio con i ragazzi, circa 70, tutti orfani a causa dell’AIDS. Il menù è sempre lo stesso, a pranzo e a cena: per cinque giorni la settimana polenta di miglio (che poi è mais bianco) e fagioli, senza condimento; un giorno la settimana riso bollito e un piccolo pesce, un giorno la settimana riso e fagioli, sempre senza condimento; ogni tanto una mezza patata bollita. L’anno scorso hanno avuto una sola volta un uovo sodo. Di pane manco a parlarne. A volte non si tratta neppure di sottoalimentazione ma di una pessima alimentazione che incide anche sulla loro crescita in tutti i sensi.
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino