Lettera di un'immigrata africana pubblicata da Famiglia Cristiana.

Ho visto la sua faccia ieri al telegiornale. Dipinta dei colori della rabbia. La sua voce ,poi, aveva il sapore amarissimo del fiele. Ha detto che per noi che siamo qui nella vostra terra è finita la pacchia. Ci ha accusati di vivere nel lusso, rubando il pane alla gente del suo paese. Ancora una volta ho provato i morsi atroci della paura…

di Amath Fall*.

L’associazione «Noix de Kola», con una grande disponibilità dimostra che l’integrazione deve iniziare parlando la lingua e attraverso la conoscenza della cultura di questo paese. Senza questa integrazione linguistica e culturale, noi stranieri potremmo essere esposti allo sfruttamento de parte dei datori di lavoro. Per questo l’associazione «Noix de Kola» gestisce un progetto che in queste settimane si arricchisce con la proiezione di 4 film, ogni mercoledì dal 28 marzo al 18 aprile, alle ore 21 al cinema «Lumiére» di Asti ...

 

Francesca Romana Recchia Luciani*.

«È tornato a casa con i suoi quadri, il ragazzo di allora e il pittore di poi, quelle tante vite che ha vissuto; è tornato e forse anche il paese, tanti anni dopo, ha capito che sì, era veramente successo qualcosa, in quei giorni di luglio di quando la guerra era finita solo da una dozzina d’anni, e che quegli stranieri che ogni anno a luglio arrivano, e c’è chi canta e chi beve, in onore di Debord e degli altri, in piazza San Sebastiano, non sono solo dei tipi strani».


a cura de IlCambiamento*.

Lavorare 4 giorni a settimana per ridurre la disoccupazione. Una sorta di "solidarietà espansiva" con l'obiettivo di lavorare meno e lavorare tutti. Questo il tema della proposta di legge su cui sta lavorando il giurista Piergiovanni Alleva, consigliere della Regione Emilia Romagna, che propone di accorciare la settimana lavorativa per azzerare la disoccupazione, creando in questo modo "un posto di lavoro in più ogni quattro occupati" ...

Pagina 1 di 13

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino