Un invito all'Assessore Cotto



di Lucio Zotti.


Caro Assessore, premetto che ho ammirazione per la sua competenza e per l’impegno che sta mettendo nel cercare di “elevare” il livello culturale della città; qualcuno lamenta uno sbilanciamento verso la musica ma non importa, ben venga! Le canzoni non sono solo musica, sono anche poesia ed entrambe suscitano grandi emozioni! Tuttavia devo ammettere di essere rimasto stupefatto dalla sua spropositata reazione all’azione di Mortarino. E’ vero che in Fisica dinamica ad ogni azione corrisponde una reazione uguale e contraria, ma a me ed a molti cittadini la reazione è parsa contraria ma non uguale….

A questo punto vorrei introdurmi nella “quaestio”, in qualità di testimone del primo dibattito Cotto-Mortarino, assieme ad altre 3 persone di cui 2 Consiglieri comunali, aggiungendo un nuovo elemento e cioè la “candida ammissione” da parte sua che il caso (Casa della Musica) era ben diverso dalla presenza dell'arch. Cornero nella Commissione Urbanistica in cui c’è un evidente conflitto di interessi.

Pertanto mi chiedo cosa aspetta ad ammettere pubblicamente ed alla Giunta di cui fa parte che l'arch. Cornero è in conflitto di interessi?

Lei si è arrabbiato perché, forse, Mortarino ha messo in dubbio la sua onestà e questo si può anche capire, però se è una persona “pura”, come asserisce di essere, perchè siede in una Giunta che sostiene una situazione quanto meno ambigua, come quella descritta da Mortarino?

Sono convinto che, se non ci fosse stato il caso Cornero a mo’ di testa di ariete, probabilmente di Lei non ci sarebbe  stata alcuna menzione nell'articolo, “prosecutio” forse poco logica, della prima parte dello stesso.

Allora, Assessore, non mostri il muso duro solo contro Mortarino (il quale ha spiegato in tutte le salse quello che intendeva dire ma che soprattutto si sta impegnando anima e corpo in battaglie finalizzate al bene comune) ma lo mostri (il muso duro) anche contro tutte quelle situazioni poco trasparenti che lui ha descritto.

Un esempio che aggiungo è il seguente: il consigliere Zangirolami M5S, ha lasciato la seduta Consiliare della variante frazionale dichiarando pubblicamente che, prima del Consiglio, c'era stata una riunione ristretta a pochi Consiglieri che avevano messo in atto una sorta di "mercato delle vacche" e di conseguenza, visto che egli non voleva in alcun modo partecipare a tale evento, aveva deciso di lasciare l’aula.

Mio parere personale sul punto è che le battaglie si debbano combattere, non disertare!

In conclusione, caro Assessore, se lei ha assistito al fatto appena descritto, perché non prova a  spiegare cos'è accaduto durante quella riunione ristretta di consiglieri?

In attesa di un chiarimento (o di una querela ? Ma no, faccia il bravo, ritiri anche quella di Mortarino!), La saluto cordialmente.

Commenti  

+1 #1 Gabriele Zangirolami 2013-11-27 10:50
Buongiorno Sig. Zotti, intervengo solo per fare una precisazione che mi riguarda. Non sono stato io solo a lasciare la seduta del consiglio che lei cita, ma insieme a me l'ha abbandonata anche il mio collega Giargia, quindi, sarebbe più corretto dire che il M5S ha abbandonato la seduta, per protesta, aggiungo io.
Abbandonare l'aula può anche essere una forma di battaglia politica, secondo noi. Grazie per l'attenzione
Gabriele Zangirolami
Citazione
0 #2 massimo cotto 2013-11-27 15:13
Caro Zotti, ieri ho provveduto a rispondere al suo invito. Avendo di gran lunga superato le 1000 battute, limite massimo per i commenti, ho inviato un file word al sito. Che decidano o meno di pubblicarlo è per me meno importante di farle sapere che le ho risposto.
Buone giornate.
Massimo Cotto
Citazione
0 #3 Redazione AltritAsti 2013-11-27 18:06
Trattandosi di un commento troppo lungo, il contributo del sig. Cotto verrà pubblicato come post autonomo, seguendo la normale programmazione; sarà quindi sul sito nel fine settimana e all'interno della prossima newsletter settimanale di mercoledì 4 dicembre.
La Redazione
Citazione
+1 #4 lucio 2013-11-30 19:24
Ma Grillo lo sa? Guardate che se viene a saperlo vi fa attraversare lo stretto di Gibilterra a nuoto e d'inverno!
Raccontate a cosa avete assistito. Questa è una risposta.
Citazione
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino