di Angelo Marinoni.

Recentemente è stata diffusa dalla Regione Piemonte la quantificazione della spesa per i trasporti di sua competenza nel 2019: i numeri che sono stati diffusi parlano di un investimento di 540 milioni di euro di cui 226 milioni per il trasporto ferroviario.
Va subito fatta una puntualizzazione lessicale che muta drasticamente l’approccio alla questione: la Regione non sta investendo 226 milioni, ma li sta spendendo per garantire il servizio ferroviario: un investimento sarebbe quello di una nuova iniziativa in aggiunta al servizio corrente, ovvero l’accensione di un nuovo servizio o l’implementazione di uno esistente...

di Aferdita Huta, giurista di scuola lombarda che si interessa di religioni per le sue percezioni sul mondo esterno.

Il secondo corso sulle religioni presso l’Università di Harvard in e-learning l’ho voluto fare sul tema dei conflitti nel mondo legati alle religioni e l’intervento delle organizzazioni pacifiste per rimediare a tale conflittualità. Per sostenere la tesi finale del corso ho scelto proprio un caso della città dove risiedo dal 2011, ossia quello della Chiesa Santa Maria Nuova di Asti...


Pochi titoli di giornale, relegati alle pagine locali. Tiepide o nulle le reazioni della politica o della società civile. L’Operazione Barbarossa, che ha sgominato una cellula di ‘ndrangheta operante nell’Astigiano, ha catalizzato l’attenzione per poco tempo, e forse non si è compresa la pericolosità delle dinamiche su cui ha fatto luce.
L'Osservatorio di Libera Piemonte ha realizzato un analitico dossier che ci aiuta a comprendere il fenomeno...

di Luisa Rasero.
Giovedì 3 gennaio, giorno scelto accuratamente per la visita: non il 2 gennaio perché è subito dopo Capodanno e chissà quanta gente ci sarà; non il 4 perché è venerdì, e prima del fine settimana figuriamoci. Ebbene, alle sei del mattino di un anonimo giovedì 3 gennaio, ci sono già 23 persone in coda. A che ora sarà arrivato il primo, nella gelida mattinata invernale? Alle cinque, alle quattro? E che cosa succede in giorni un po' più critici?...

di Giampiero Monaca.

Non si accende la lanterna per poi nasconderla sotto un armadio, quando si vede una Luce di speranza e di comprensione, per piccola intuizione che essa sia o che questa sia la fiamma che riesce a scaldare, la si deve portare a tutti.
Ricordate la letterina inviata dai nostri alunni alla commissione rifugiati di Torino e alla Prefettura di Asti? Con le loro semplici parole, i bimbisvegli di 1A e 2A della scuola primaria statale di Serravalle d'Asti, chiedevano che venisse valutata la concessione del permesso di soggiorno per fini umanitari "ai ragazzi migranti Paul, Baba, Lamin, Moussa, Balde, Ismail, Taiwo, Coulibaly, Hagie, Alì e Bright sono qui perché scappano dalla povertà e dalla guerra ...

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino