di Alberto Bianchino.


Non ho niente contro Alessandro Mortarino, anzi l’ho visto poche volte da lontano e l’unica volta che l’ho guardato negli occhi m’è sembrato serio e sincero per cui forse confesso per lui una simpatia immotivata. Molte  persone che stimo lo definiscono una brava persona. Io credo che un buon giornalista, ma anche un buon amministratore o un buon politico, debbano informarsi e misurare le loro affermazioni. Per questo non ho risposto a tambur battente alle richieste che Mortarino mi ha posto nel suo articolo “Dire il Fare”.
Certo è che il tono fa la musica e l’inizio dell’articolo proprio serio non è ...



di Alessandro Mortarino.


Mi ero ripromesso di non scrivere più nulla sulla questione della querela per presunta diffamazione che l'assessore Massimo Cotto sta preparando contro le mie affermazioni, almeno fino al ricevimento dell'atto giudiziario. Ma sento di non potermelo permettere, perchè la querela stessa ci ha purtroppo trainati in altri lidi rispetto al vero argomento che avevo sollevato, cioè la richiesta di un onesto dibattito sul ruolo della politica (locale) e sull'equilibrio fra soggetto pubblico amministrativo e soggetto privato.
Passato in cavalleria, causa querela. Quindi chiedo a tutti, e a Massimo Cotto stesso, di fare uno sforzo e ragionare del punto nevralgico ...



di Massimo Cotto, Assessore alla Cultura del Comune di Asti.


Non ho niente contro Sandro Mortarino, che molte persone che stimo definiscono una brava persona. Se ho deciso di querelarlo è perché ho trovato lesive le sue affermazioni. Posso sbagliarmi, come rientra nella logica delle cose. Deciderà il giudice. Io credo che compito di un giornalista sia quello di informarsi e dosare le parole, distinguendo il diritto di critica dal pericolo di offendere anche in modo pesante. Quando le parole non escono dosate nel modo giusto, credo che chi si sente colpito ingiustamente abbia il diritto di difendersi e tutelarsi nelle sedi opportune ...



di Gianfranco Monaca.


Il Consiglio Comunale di Asti ha votato: il crocifisso rimane in aula. Mi inchino alla decisione, ma mi permetto, come cittadino, una riflessione. Sulla stessa parete compare l'enorme rappresentazione delle due fazioni che, sbranandosi a vicenda (per avidità e stupidità, come dice Guglielmo Ventura), all'inizio del XIV secolo  hanno rovinato il libero Comune che aveva raggiunto una notevole potenza grazie all'esercizio del libero commercio: la celebrazione della violenza ...



di Alessandro Mortarino.


Le mie considerazioni della scorsa settimana sulle condizioni "etico-morali" della politica astigiana, hanno generato un fitto dibattito: un po' troppo all'insegna del "Guelfo o Ghibellino" rispetto alla mia esigenza di stimolare un confronto di taglio "culturale", ma tant'è. Procedo ora con qualche aggiuntiva considerazione e con le risposte che Filippo Cornero ha inteso proporre ai miei quesiti. L'assessore Massimo Cotto, invece, mi ha avvisato di avere sporto querela nei miei confronti ...
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino