di Guido Bonino.


In questo periodo leggo di fabbricati - sovente nuovi - sfitti od invenduti, insomma non utilizzati per lo scopo per cui vennero costruiti, dall'altra parte le cronache riportano di immobili occupati da chi di una casa ha estrema necessità. Cosa succede, mi chiedo: domanda ed offerta non si incontrano più ? Le meticolose programmazioni che hanno generato Piani Regolatori che contengono un'insieme di norme, conteggi, zonizzazioni, tracciati stradali, aree per servizi o spazi verdi, di fatto oggi non paiono altro che programmazioni svincolate da quel contesto che con essi si sarebbe voluto e dovuto regolare ...



di Laurana Lajolo.


Renzo Piano con il suo stipendio da senatore a vita ha costituito il gruppo G124 con sei giovani architetti che, unitamente a tre tutors, hanno il compito di lavorare all’ambizioso progetto delle periferie, pensato appunto da Piano. In un articolo, pubblicato su “Domenica – Il sole 24 ore” del 26 gennaio scorso, dal titolo “Il rammendo delle periferie”, Piano ritiene le periferie la città del futuro, là dove si concentrano le energie umane. Nei centri storici vive il 10% della popolazione urbana, mentre la maggior parte abita nelle periferie ...



A cura del Movimento Stop al Consumo di Territorio Astigiano.


Lunedì 10 febbraio, alle ore 20,45 al Centro Culturale San Secondo di Asti (via Carducci 22/24) il Movimento Stop al Consumo di Territorio e la Rete delle 934 organizzazioni che compongono il Forum nazionale Salviamo il Paesaggio organizzano un incontro-dibattito pubblico per ragionare del futuro della città di Asti e dell'intera sua provincia prendendo in esame, in particolare, due progetti che da tempo si affacciano alle possibili trasformazioni urbanistiche cittadine: "Agrivillage" ad ovest e la "Porta del Monferrato, delle Langhe e del Roero" ad Est di Asti ...



di Guido Bonino.


Da tempo, ad Asti città, come in tutti i centri urbani più o meno grandi, si evidenziano le numerose chiusure di esercizi commerciali. Le saracinesche abbassate, oltre a danneggiare l'immagine dell'ambito in cui sono inserite – centro storico, soprattutto – riducono il passaggio pedonale creando ulteriore discapito per quegli esercizi che ancora riescono a combattere la crisi. Una valida pratica, adottata in alcuni centri della nostra regione, è quella di utilizzare tali locali, nel periodo in cui non sono impegnati da alcuna attività commerciale, con le esposizioni di quelli che sono inattivi ...



di Carlo Sottile e Michele Clemente, Coordinamento Asti-Est.


La nostra ostinazione nell'argomentare ciò che facciamo, è nota a tutti i nostri interlocutori. Inoltre, per evitare ogni astrazione, mettiamo a confronto i nostri argomenti con i bisogni, le speranze e i drammi, nonché i pregiudizi e la falsa coscienza, di chi si affaccia ai nostri sportelli di segretariato e poi, accettando la nostra pedagogia, ci accompagna. L'abbiamo chiamata pedagogia della partecipazione consapevole. E' per questo che le nostre “occupazioni” non sono bivacchi o l'esito di un malessere fuori controllo oppure azioni avventate di chi ignora il contesto ...
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino