Prima in bici, poi sul treno per la Cuneo-Nizza

a cura del Comitato Ferrovie Locali di Cuneo e FIAB Cuneo Bicingiro.

Con gli amici francesi dei Comitati per la Cuneo-Nizza e con gli amici del Comitato Biancheri di Ventimiglia abbiamo organizzato una manifestazione indetta per mercoledi 12 ottobre in Valle Vermenagna e in Valle Roja, per ricordare la difficile situazione in cui versa la linea ferroviaria Cuneo Ventimiglia Nizza. 
Un gruppo di ciclisti partirà in bicicletta da Cuneo per Limone, dove prenderà il treno che va a Ventimiglia, con il maggior numero possibile di biciclette, con destinazione Breil, per l’incontro con le autorità locali e i Comitati francesi e liguri ... 
{jcomments on}
E’ ormai dalla primavera del 2013 che eventi e manifestazioni si susseguono per contrastare le decisioni della Giunta Regionale del Piemonte, guidata all’epoca da Cota, e di Trenitalia, sotto la presidenza di Moretti, che, non riuscendo a chiudere la linea per l’opposizione dei cittadini cuneese, francesi e liguri, ridussero drasticamente il numero delle corse da 16 a 4. L’intento era di far morire la linea con poche corse e servizi inadeguati.

Le cose non sono andate come volevano: i cittadini non si sono scordati, nonostante tutto della loro ferrovia; la nuova Giunta Regionale con l’Assessore ai trasporti Balocco ha iniziato i lavori di manutenzione sulla linea con i fondi messi a disposizione dall’Italia, i comitati piemontesi, liguri e francesi hanno cercato in tutti i modi di non far dimenticare questa tratta con manifestazioni, dibattiti, raccolte di firme e volantinaggi sui treni e nelle stazioni.

Purtroppo, però, tutto è ancora appeso ad un filo. La situazione attuale è la seguente: due corse da Cuneo e due da Ventimiglia, con orari poco utili, specialmente per liguri e francesi; i francesi hanno al momento dimezzato i già pochi fondi promessi per le necessarie opere di manutenzione; il rinnovo del trattato internazionale non sembra aver superato lo stadio della bozza in mano a qualche funzionario ministeriale romano. Da un mese circa un solo “minuetto” percorre la tratta, in quanto la coppia di due “minuetti” che ha sempre percorso la linea, per motivi di sicurezza, è stata ridotta ad una sola motrice (bastava aggiungere un altro addetto, ma Trenitalia ha respinto questa soluzione, richiesta dai sindacati). L’ultimo campanello d’allarme è di questi giorni: il capo del governo nella sua recente visita non ha detto una parola sulla Cuneo-Ventimiglia-Nizza, nonostante il problema sia ben noto anche tra le istituzioni locali.

La collaborazione per l’evento del 12 ottobre prossimo tra Il Comitato Ferrovie Locali di Cuneo e la FIAB Cuneo Bicingiro è molto importante ed è la dimostrazione che, nonostante tutto, la linea è fondamentale per il nostro territorio e nessuno ha intenzione di mollare.

L’utilizzo insieme di bici e treno non è cosa nuova e sicuramente potrà avere un grande sviluppo nel prossimo futuro. La FIAB Cuneo Bicingiro, che da anni è presente in città, ha promosso innumerevoli iniziative per incrementare l’uso della bicicletta sia nella vita quotidiana che dal punto di vista turistico e si occupa di intermodalità: treno + bici. A livello regionale vi sono stati incontri e richieste affinché Trenitalia faciliti gli spostamenti in treno dei ciclisti con le loro biciclette, creando più spazi sui vagoni e facilitando l’accesso delle bici sulle banchine delle stazioni. Da questo punto di vista l’Italia è molto in ritardo rispetto a molti paesi europei.

La linea Cuneo Nizza rappresenta una risorsa fondamentale per realizzare una mobilità sostenibile e percorsi cicloturistici: infatti, proprio in questa tratta, è previsto il passaggio della ciclovia Eurovelo 8 che parte da Cadice e arriva ad Atene.

Eurovelo è un importante progetto europeo, già in parte realizzato, di una rete cicloturistica che attraversa l’Europa in lungo e in largo e ha lo scopo di creare percorsi sicuri per i turisti in bicicletta. la Regione Piemonte, con fondi europei, ha approvato studi di fattibilità all’interno di questo progetto che senza il supporto della tratta tra Cuneo e Ventimiglia risulta non realizzabile. Ovviamente per sostenere un progetto del genere ci vogliono più corse, più treni e minor tempo di percorrenza .

L’appuntamento è  alle ore 12 davanti alla stazione di Cuneo per una pedalata fino a Limone ad attendere il treno partito da Cuneo alle 14 e 41, sul quale potranno salire coloro che non faranno uso della bicicletta.

Davanti alla stazione ci si raduna per pubblicizzare l’evento e poi, con almeno 10 biciclette, si sale sul treno con destinazione Breil. Si scende a Breil e si organizza una manifestazione con tutti gli amici francesi e italiani che vorranno partecipare. Si riparte per Cuneo col treno che arriva da Ventimiglia con partenza da Breil alle 19,17. Arrivo previsto a Cuneo alle ore 21,15.

Tutti i cittadini sono quindi invitati a partecipare.
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino