Nasce ad Alba La Stanza di Ludica, prima ludoteca multisensoriale per bambini con disabilità

È la prima nel suo genere: una ludoteca multisensoriale a disposizione gratuita di bambini e ragazzi disabili e delle loro famiglie. “La stanza di Ludica” è nata dall’incontro tra l’associazione di genitori Ludica, promotrice del progetto, e la cooperativa sociale Alice che ha messo a disposizione lo spazio nella sua sede di corso Michele Coppino, dove si trova anche il centro diurno Il Coccio e La Tela.

Di che si tratta? “La stanza di Ludica” è uno spazio attrezzato dove i ragazzi con disabilità possono esprimere liberamente le loro capacità, abilità, interessi, in ambienti consoni e protetti in cui trascorrere il loro tempo, oltre a casa e scuola. E al tempo stesso, dove possano essere stimolati dagli oggetti presenti, vivendo situazioni di benessere psicofisico e relazionale, seguiti nelle varie attività da personale qualificato e volontari adeguatamente formati.

Per offrire sensazioni gradevoli e rassicuranti e facilitare il rilassamento, ci saranno tappeti morbidi, pouf, una poltrona musicale vibrante; per stimolare la componente visiva, un proiettore che diffonde luci colorate e in movimento sulle pareti, fasci di fibre ottiche e una colonna a bolle multicolor. Un “mondo appeso” composto da oggetti di varia natura e consistenza, che toccati emettono suoni e rumori, permetterà di stimolare le capacità tattili. E ancora, strumenti musicali come campanelle, maracas, tamburi, e vasche piene di oggetti come pietre, biglie di vetro, sabbia.

L’obiettivo del progetto non è solo quello di migliorare la qualità di vita dei ragazzi, ma anche quella dei loro genitori, offrendo un valido supporto per la gestione del figlio disabile, spesso impegnativa e totalizzante. Le famiglie possono affidare i loro bambini a persone competenti e in un ambiente sicuro, ritagliandosi spazi personali e creando gruppi di confronto e sostegno reciproco.

Grazie alla disponibilità delle insegnanti di sostegno, “La stanza di Ludica” sarà aperta anche alle scuole perché gli studenti disabili possano utilizzarla insieme ai loro compagni per laboratori sensoriali e musicali. Gli utenti de Il Coccio e La Tela con disabilità lieve qui potranno fare volontariato e gli studenti usare lo spazio per i loro stage e l’alternanza scuola/lavoro. Gli intrecci da mettere in atto sono molteplici.

La stanza di Ludica” sarà inaugurata nei primi mesi del 2018. In questi giorni si stanno completando gli allestimenti, grazie al lavoro di genitori, volontari e studenti (i ragazzi del liceo artistico Gallizio hanno realizzato il logo e ora si occuperanno del murales), oltre che al sostegno economico di molte realtà del territorio che hanno creduto in questo progetto: Rotary Club Alba, Fondazione Miroglio, Dimar, Fondazione Cagnasso, Fondazione Banca d’Alba, Fondazione Ferrero, Fondazione Crc oltre a diversi privati cittadini che hanno voluto contribuire personalmente.

Come genitori – spiega la presidente Giorgia Guiggi, promotrice del progetto dopo aver sperimentato con suo figlio Lorenzo, a Livorno, loro città d’origine, tutti i benefici di una struttura come questa – siamo contenti di poter contare su uno spazio dove portare i nostri figli, attrezzato e consono e, ancora di più, che sia all’interno de Il Coccio e La Tela della cooperativa Alice. L’augurio è che possa presto diventare un luogo di inclusione in cui i bambini con diverse attitudini possano giocare insieme”. E aggiunge: “L’ospitalità di Alice permette all’associazione Ludica di iniziare le attività, in attesa di trovare una sede tutta sua”.

È un incontro di valori condivisi quello con Ludica – conferma Francesca Belloni, responsabile dell’area disabilità della cooperativa Alice -,un’importante opportunità per il territorio e una nuova occasione per noi di apertura verso l’esterno, uno dei principi che da tempo guida le nostre iniziative nel segno di una sempre maggiore integrazione e sinergia”.

Per spiegare il progetto l’associazione Ludica sarà presente nella Piazzetta della Solidarietà in programma in piazza Duomo e via Cavour ad Alba venerdì 8 dicembre.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino