Ripartono i treni sulla Cuneo-Ventimiglia ma c'è poco da festeggiare

a cura del Comitato ferrovie locali di Cuneo.

L'Assessorato ai Trasporti della Regione Piemonte ha comunicato che venerdì 13 luglio i treni ricominceranno a percorrere la tratta Cuneo-Ventimiglia dopo più di 10 mesi di interruzione per lavori di manutenzione, quasi tutti sulla tratta francese e con fondi messi a disposizione dall'Italia. Siamo ovviamente soddisfatti perché ora la linea è più sicura, ma non c'è spazio per alcun festeggiamento e i motivi sono molti ...

I treni dovevano ripartire a fine aprile e questo non è successo, le ferrovie francesi e italiane si sono a vicenda accusate di non aver fatto tutto ciò che dovevano con il risultato che una parte dell'estate se ne è andata senza treni.

La velocità dei treni non aumenterà e sulla tratta francese si continuerà a viaggiare a 40 km all'ora.

Il numero delle corse giornaliere resterà come prima, due da Cuneo e due da Ventimiglia. Nei fine settimana estivi ci sarà un treno in più al mattino e alla sera, ma questi treni "estivi" c'erano già l'anno scorso, prima della chiusura.

Il raddoppio delle corse, quattro da Cuneo e quattro da Ventimiglia, richiesta a più riprese dal nostro Comitato da almeno due anni è stata promessa in due occasioni ufficiali dall'Assessore Balocco, ma è tutto rientrato e i funzionari dell'Assessorato hanno smentito qualsiasi incremento giornaliero.

Il rinnovo del trattato italo-francese continua a non concretizzarsi e tutti, Governi e ferrovie, con l'eccezione della Regione Piemonte e del Paca francese, che peraltro hanno poca voce in capitolo, non fanno nulla per mandare avanti le cose.

Le difficoltà stradali del colle di Tenda con i ben noti lunghi tempi di attesa e la strada della Valle Roja non in tutti i punti agevole dovrebbero convincere le amministrazioni a lavorare per un potenziamento della ferrovia, ma così non è.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino