Il complesso del Momburgo e il santuario di Santa Lucia fra i Paesaggi Sensibili di Italia Nostra

In occasione della VI Campagna Nazionale dei Paesaggi Sensibili promossa dall’Associazione Italia Nostra e volta a richiamare l’attenzione su aree sottoposte a grave rischio di danno irreversibile, le sezioni di Bra e di Fossano ritengono di sottoporre all’attenzione del pubblico il contesto territoriale del Momburgo, con le emergenze monumentali e paesaggistiche di Monte Calvario, del Santuario di Santa Lucia e del percorso devozionale che si sviluppa partendo da Villavecchia, nei comuni di Roccaforte Mondovì e Villanova Mondovì ...


Si tratta di una zona collinare nei pressi della confluenza dei torrenti Ellero e Lurisia, fra i comuni di Villanova e Roccaforte Mondovì, di assoluto interesse sotto vari aspetti: naturalistico, monumentale e storico culturale per il legame con le tradizioni religiose locali. Il Consiglio del Piemonte dell’Associazione l'ha infatti inserita nella campagna nazionale "Paesaggi sensibili", nata per sensibilizzare sull’importanza e il valore dell’ambiente e dedicata quest'anno ai paesaggi pianificati e partecipati.

L'area già gode di una tutela importante, perché l'anno scorso la Regione ne ha dichiarato il notevole interesse pubblico. La delibera tuttavia è stata impugnata dal Comune di Villanova Mondovì e dalle due grandi ditte di escavazioni della zona, la cui attività rappresenta la principale minaccia all'integrità del territorio in questione. I ricorsi, ora pendenti presso il Tar Piemonte, vedono co-protagoniste le associazioni ambientaliste e il comitato locale che da anni si battono per il contenimento delle cave e la salvaguardia dei valori ambientali del Momburgo. Tappa fondamentale di questo impegno fu, nel 2014, l'adesione di 2000 persone che segnalarono il Santuario di Santa Lucia nel censimento Fai "I luoghi del cuore".

Per chi ancora non lo conoscesse, descriviamo brevemente il sito. Il Momburgo è più comunemente detto Monte Calvario, in quanto si trova al culmine di un percorso devozionale che, con partenza da Villavecchia (nucleo antico di Villanova), porta alla cima, punto panoramico sull'arco alpino e le vallate; è costeggiato da 14 piloni affrescati con le stazioni della Via Crucis. Il luogo è tuttora meta di pellegrinaggi, così come il santuario di Santa Lucia, arroccato in splendida posizione circa a metà delle pendici del monte.
Alla parte più antica, costruita nel XV secolo a chiusura di una grotta naturale, si sono aggiunti un secolo dopo un edificio intonacato, con portico e campanile, e nell'Ottocento una costruzione in mattoni a vista, con un lungo triplice ordine di arcate ben visibile dalla strada. Completano il complesso due cappelle barocche, dedicate allo Spirito Santo e all'Addolorata. Il santuario, eretto in seguito alla segnalazione di un evento miracoloso, oltre che come luogo di culto è ricordato come rifugio partigiano durante la guerra di liberazione.

Invitiamo i lettori a percorrere i sentieri che dal suggestivo borgo medievale di Villavecchia (con case trecentesche e due chiese (una disegnata dal Vittone) portano al Monte Calvario ed a salire, lungo una ripida stradina asfaltata, al santuario di Santa Lucia.

Facciamo appello a tutti, ma in particolare agli abitanti dei comuni interessati, perché chiedano agli amministratori locali di difendere con lungimiranza luoghi che certo non meritano di essere minacciati o "divorati" per sempre dall’invadenza delle cave!

Adriana Elena My, Consiglio Regionale Piemonte Italia Nostra            
Angelo Mallamaci, Italia Nostra Sezione di Bra
Paolo Di Marco, Italia Nostra Sezione di Fossano
                                                               

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino