Noi non abbiamo paura ...

ImageSono passate poche settimane dall'appello che l'Asti Social Forum ha rivolto alla Società Civile astigiana per promuovere una nuova forma di aggregazione, secondo lo spirito che ha animato un recente invito firmato da molti protagonisti della scena associativa sociale italiana.
Alle singole risposte pervenute, si sono aggiunte alcune iniziative di “studio” (in particolare il tavolo aperto dalle Acli astigiane) e, ora, hanno preso forma due autoconvocazioni di tutte le “anime sensibili e propositive”, attraverso altrettanti nuovi appelli/inviti a cui è necessario che ciascuno dia una propria formale adesione ...
Il primo è legato specificamente alla solidarietà ed alla convivenza civile (e razziale ...) e convoca un incontro per Martedì 10 Giugno (attenzione: data variata rispetto alla precedente segnalata dai promotori), questo il testo dell'appello.

IO NON HO PAURA

Italia, Maggio 2008:
Napoli: campi rom dati alle fiamme per rappresaglia;
Roma: negozi gestiti da stranieri devastati durante un raid razzista;
Roma: esponente gay viene aggredito per strada;
Nord Est: partono le ronde anti immigrati;
Torino: immigrato viene lasciato morire nel CPT per una banale infezione.

Sicurezza, controllo sociale, repressione… il germe dell’odio sta contagiando tutta l’Italia, mentre noi, impassibili, osserviamo lo scorrere degli eventi davanti alla televisione…
E quando anche qui, in questa piccola e tranquilla cittadina di provincia, si verificheranno episodi di intolleranza e repressione, cosa faremo? Probabilmente niente, faremo finta di non vedere, diremo che in fondo se l’erano meritata, qualcuno, più audace, affermerà che era ora….
Forse…

Ma forse può accadere che qualcuno alzi la testa, ritrovi quel po’ di orgoglio e dignità per andare contro corrente, per affermare che la tolleranza, la solidarietà e la convivenza civile sono ancora dei valori.

Forse qualcuno potrebbe rompere la passività dilagante che ci circonda, forse qualcuno potrebbe anche indignarsi.

Forse qualcuno potrebbe anche immaginare un futuro meno cupo, dove la gente si guarda negli occhi, dialoga, discute e non sempre va d’accordo, ma di sicuro non invoca leggi speciali  per annientare i più deboli.

Forse qualcuno inizierà a rompere questo clima di allarme sociale, per dimostrare che
NOI NON ABBIAMO PAURA E  SIAMO CONVINTI CHE CONVIVENZA E RISPETTO RECIPROCO SIANO STRADE PRATICABILI.

Invitiamo tutti, cittadini, associazioni, gruppi, cooperative, parrocchie, ecc. ad intervenire LUNEDI’ 9  GIUGNO alle 21,30 presso la Sala Ruscalla / Centro Culturale San Secondo (Via Carducci n.22) per un confronto libero e concreto su questi temi.


Prime adesioni:

Alberto Mossino - PIAM onlus
Piero Vercelli - Coop. Jokko
Giorgio Penna - Coop. Crescereinsieme
Paola Fatima Casetta - Ass. Cult. Gruppo Danbalà
Simona Povigna
Maurizio Lamatina - Avvocato Democratico
Paola Bosca  - Avvocato Democratico
Roberto Bosio
Ombretta Turello
Gloria Potrich
Anna Veiluva
Elena Veiluva
Sara Caron
Matteo Bravo
Matteo Cantarella
Angelo Corvonato


Nei prossimi giorni pubblicheremo la auto-convocazione dell'Asti Social Forum per il 20 Giugno.

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino