Comunicato stampa di Rete ASTI CAMBIA, Associazione Marabù APS-Il Posto Buono San Marco, Cittadinanzattiva Asti, Cooperativa Della Rava e della Fava, FIAB Asti, Forum Salviamo il Paesaggio, Legambiente Circolo Gaia di Asti, Legambiente Valtriversa, LIPU Asti, Movimento Stop al Consumo di Territorio Astigiano, Tempi di Fraternità ODV, WWF Asti.

Per prima cosa ringraziamo l’amministrazione Rasero per avere avviato l'iter per un nuovo piano del traffico a distanza di quasi 20 anni dal precedente; la città di Asti ne ha realmente bisogno – come chiunque può notare fermandosi in un qualsiasi punto della città e osservando i veicoli in transito o in sosta. I livelli di inquinamento della città, registrati ormai da anni dalle centraline dell'ARPA, rendono indispensabile un intervento rapido e risolutivo a tutela della salute dei nostri concittadini, che possa contribuire a ridurre il numero di mezzi privati a motore circolanti ad Asti...

di Fulvio Gatti, Direttore Artistico “Tuco! Festival di Satira Pop”.

Mi piacerebbe reinventare Tuco! Festival di Satira Pop ogni anno. Anche a costo di sorprendere i suoi “quattro spettatori” (scusa, signor Manzoni); anche a costo di tradire tutte le regole del marketing, dalla consistency al brand. L’unica customer experience che Tuco – l’omino arrabbiato ispirato a Sergio Leone ideato da Marco Avoletta che da 4 anni appare sul manifesto – può dire di conoscere, ha probabilmente a che fare con pasta e fagioli e le successive, pirotecniche flatulenze (e qui, invece, mi sa che sto citando Mel Brooks)...

Presentato ufficialmente il progetto «Asti Cambia»: i cittadini protagonisti di un nuovo modello di mobilità sostenibile nella città di Asti. Ogni venerdì ognuno si sposta riducendo al minimo l'utilizzo dei mezzi individuali di trasporto a motore. A settembre diverse iniziative per vivere la città a piedi, in bicicletta e con i mezzi pubblici e per preparare una o più Giornate senza auto. Rigorosamente all'insegna del colore arancione...

di Domenico Massano.

In questo particolare momento storico stiamo, nuovamente, assistendo al diffondersi di un linguaggio violento e di espressioni di odio (nei confronti dei migranti, delle donne, delle persone con disabilità, delle persone lgbtqi, …), che rischiano di alimentare ed essere presupposto di discriminazioni, violazioni dei diritti e vere e proprie aggressioni.
Questi discorsi d’odio o “Hate Speech” sono stati oggetto nel 2015 della Raccomandazione n. 15 dell'Ecri (Commissione Europea contro razzismo e intolleranza): “Si intende per discorso dell’odio il fatto di fomentare, promuovere o incoraggiare, sotto qualsiasi forma, la denigrazione, l’odio o la diffamazione nei confronti di una persona o di un gruppo, …”.

Il 28 e 29 giugno nel teatro della Casa di Reclusione di Quarto d'Asti (ore 18:00) andrà in scena "Lisistrata nei quartieri spagnoli" un nuovo progetto che vede la firma per la drammaturgia e la regia di Mimmo Sorrentino, con Assistente alla regia la prof.ssa Raffaella Cordara del Centro Provinciale Istruzione Adulti CPIA di Asti. Uno spettacolo avvincente interpretato da 13 detenuti del reparto di alta sicurezza della Casa di Reclusione di Asti...

Pagina 1 di 100

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino