di Paolo Farinella, prete*.

Faccio mia la proposta di alcuni amici, che stanno diventando “molti”, di fare una scelta di civiltà e di difesa della Democrazia, scegliendo da che parte stare con un’azione semplice, concreta e rivoluzionaria. Con tre piccoli gesti possiamo essere i nuovi Davide che affrontano i Golia di ieri, di oggi e specialmente di domani, perché se gli lasciamo campo libero ci sotterreranno, dominando la nostra libertà, svuotandoci le tasche e uccidendo il piccolo commercio artigianale ...

di Massimo Angelini*.

Qual è la differenza fra conoscere e sapere? Siamo di nuovo davanti a una coppia di parole che sembrano parzialmente sovrapponibili e, se usate con poca attenzione, quasi intercambiabili. Ma per distinguerle con chiarezza è sufficiente osservare come sono composte e, nella loro composizione, a cosa si riferiscono ...

di Marisa Pessione e Alessandro Mortarino.

Sabato 31 marzo molte decine di persone e due immancabili cavalli hanno accompagnato Mario Gala ("pastore e casaro dell'Alta Langa", come si era auto-presentato in occasione del nostro primo incontro) all'ultimo contatto con il suo amato elemento terra, purtroppo la terra del cimitero di Murazzano. In un clima mesto ma carico di attese, di energie e di consapevolezze. Prima di lasciare Murazzano Isa, la sua compagna, ci ha salutati lasciandoci un piccolo libro scritto da Mario nelle ultime difficili settimane: una storia d'amore, anzi dieci. Un dono, un ennesimo dono, di questo singolare uomo ...

di Paolo Cacciari.

I difficili e faticosi tentativi di creazione di forme di impresa e di economie diverse da quelle dominanti possono incorrere in due opposte possibilità di fallimento: non riuscire a raggiungere una redditività minima vitale, oppure essere catturati dai meccanismi e dalle logiche usuali del mercato. Camminare lungo questo crinale senza scivolare in uno o nell’altro precipizio è la vera arte dell’operatore dell’impresa eco-solidale. Non un mero gioco di equilibrio, di compromessi e di compensazioni, ma un talento particolare, frutto di motivazioni soggettive profonde e di intenzioni che travalicano la stessa intrapresa. Un desiderio di lavoro liberato e utile per sé stessi e per gli altri ...

di Carlo Petrini.

Quando ho iniziato la mia avventura di gastronomo, ormai quarant’anni fa, mi ricordo che la via centrale della mia città, Bra, era un susseguirsi di piccole botteghe di commercio. C’erano panifici, latterie, alimentari, edicole, tabacchi, barbieri, gastronomie e caffè. Oggi sono sopravvissuti pochi punti vendita tradizionali, rimpiazzati principalmente da negozi di abbigliamento, in molti casi appartenenti a grandi catene monomarca ...

Pagina 1 di 62

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino