a cura di Italia Nostra, sezione albese.

Il giorno 28 Febbraio vari rappresentanti dei Comuni, territorialmente competenti lungo il tratto fluviale fra Cherasco (CN) ed Isola d’Asti (AT), hanno firmato un protocollo d’intesa che tende a salvaguardare le aree naturali del fiume Tanaro. Tale documento è consecutivo ed applicativo dello schema predisposto dal “Masterplan”, iniziato nel 2016 su incarico dell’Amministrazione comunale di Alba (capofila per tale progetto). Pertanto, in base a quel protocollo d’intesa, i Comuni, nell’ambito delle rispettive competenze in materia di pianificazione territoriale,dovrebbero discrezionalmente favorire l’adozionedi locali strumenti atti a salvaguardare le aree naturali nella fascia fluviale, a predisporre l’attuazione di interventi di “valorizzazione” ambientale rigenerando le fasce spondali tramite servizi e strutture prefigurate nel suddetto “Masterplan”. Ciò avverrebbe impiegando le compensazioni ecologiche che provengono da considerevoli interventi trasformativi nell’estensione territoriale del Tanaro (progetti per l’autostrada Asti-Cuneo, per il terzo ponte presso Alba, per centraline idrauliche) ...

*di Davide Grasso.
 
Siria, questa sconosciuta. O conosciuta male. Volentieri rispondo alla domanda "cosa ti spinge a lasciare l'Italia per combattere in Siria?". Premetto che non sono l'unico. Di recente due persone sono morte nelle file dell'Ypg. Purtroppo uno dei due è morto cinque giorni prima che l'IS sia stato dichiarato battuto in quella zona. Sapeva che la possibilità di cadere sul campo era possibile ...

a cura della sezione braidese di Italia Nostra.

Troppo alto, con una monetizzazione irregolare degli standard urbanistici, di una tipologia architettonica incoerente con i fabbricati preesistenti. Così è, secondo la sezione braidese d’Italia Nostra, il "palazzone" che dovrebbe sorgere all'angolo tra via Fratelli Carando e via Vittorio Emanuele, in base a un piano di recupero sul quale, in cinque dettagliate pagine, abbiamo presentato precise osservazioni ...

Sono Taty Almeida, ho 3 figli di nome Jorge, Alejandro e Maria Fabiana. Sono una Madre de Plaza de Mayo, Linea Fundadora. Alejandro aveva 20 anni quando fu sequestrato dal regime dittatoriale: faceva il primo anno di medicina e lavorava (per scelta). Alejandro è uno dei 30mila desaparecidos d'Argentina e lo fecero sparire per la sua militanza politica. Non ho paura di dire la parola "militante" (in Argentina molti, quando parlano di desaparecidos, pensano 'qualcosa avrà fatto') perché militante è colui che si occupa dell'altro, in un rapporto di fratellanza e reciprocità ...

Pagina 1 di 49

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino