Il 21 marzo si è celebrata in tutta Italia la XXIV “Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie" dal titolo significativo e quanto mai attuale per il nostro territorio: “Passaggio a NordEst. Orizzonti di giustizia sociale.”
La manifestazione nazionale si è svolta a Padova e nella nostra regione la piazza principale è stata Novara. A Novara da Asti si sono mossi due pullman con rappresentanti del Coordinamento di Libera e tre classi di studenti del Monti, che hanno partecipato al corteo ed alla lettura nella piazza di Novara, con la presenza dell’assessore Marco Bona che ha rappresentato la città con il gonfalone del Comune di Asti...

A cura di Libera Asti.

Di “agromafie e caporalato” si è parlato mercoledì 6 marzo durante il terzo e ultimo appuntamento del corso di formazione “La cittadinanza negata: mafie e corruzioni”, organizzato dal Coordinamento provinciale dell’associazione “Libera”, in collaborazione con Astiss e Acli.
Una numerosissima e attenta platea di docenti, rappresentanti delle forze di pubblica sicurezza, giornalisti e cittadini ha seguito con grande partecipazione l’intervento di Giancarlo Caselli, Presidente del Comitato Scientifico dell’Osservatorio Agromafie e Presidente Onorario di Libera ...

di Domenico Massano.

Derman Tamimou aveva 29 anni, era arrivato in Italia dal Togo e, nella notte tra il 6 e il 7 febbraio, ha intrapreso il suo ultimo viaggio nel tentativo di varcare il confine. Un camionista ne ha scorto il corpo semiassiderato e rannicchiato tra la neve ai bordi della statale del colle di Monginevro. Nonostante l’immediato trasporto all’ospedale di Briancon, Derman è morto poco dopo.
E’ difficile immaginare cosa abbia pensato e provato Derman negli ultimi istanti della sua vita, prima di perdere conoscenza per il gelo invernale.
Quali sogni, speranze, ricordi, … quanta fatica, rabbia, paura …

Dal 2 febbraio potranno tornare gli euromissili che il movimento disarmista aveva fatto rimuovere con le lotte degli anni ’80. Mobilitiamoci in occasione della giornata internazionale del 4 aprile contro le basi Usa e Nato!

Il mondo sta sottovalutando il pericolo di una guerra nucleare che potrebbe condurre alla fine della civiltà umana” ha affermato il presidente russo Putin nella conferenza stampa di fine anno, in cui conferma la sua consapevolezza che l'apocalisse atomica potrebbe essere scatenata persino per caso o per errore...

A cura del Movimento Nonviolento.

Il Giorno della Memoria viene istituito in Italia con la Legge n. 211 del 20 luglio 2000.
Vale la pena di rileggere i primi due articoli che ne definiscono le finalità:
- La Repubblica italiana riconosce il giorno 27 gennaio, data dell'abbattimento dei cancelli di Auschwitz, "Giorno della Memoria", al fine di ricordare la Shoah (sterminio del popolo ebraico), le leggi razziali, la persecuzione italiana dei cittadini ebrei, gli italiani che hanno subìto la deportazione, la prigionia, la morte, nonché coloro che, anche in campi e schieramenti diversi, si sono opposti al progetto di sterminio, ed a rischio della propria vita hanno salvato altre vite e protetto i perseguitati ...

Pagina 1 di 40

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino