di Daniela Grassi.

Esiste una tradizione popolare del nord Italia detta “La barca di San Pietro”: nella notte tra il 28 e il 29 giugno, festa dei Santi Pietro e Paolo, si mette all’esterno della casa, in cortile, su di un prato o un davanzale, una brocca d’acqua in cui si versa un albume d’uovo.
La tradizione dice che nella notte San Pietro si avvicini e soffi nella brocca facendo apparire dall’informe albume lo scafo di una barca lucente e spumosa, con alberi e vele svettanti.
Ma quest’anno San Pietro è volato più a sud, laggiù tra l’Africa e il primo approdo d’Italia che, per chi attraversa il mare in cerca di salvezza, è sempre più lontano...

I "Bimbisvegli" della scuola nel bosco di Serravalle d’Asti hanno lanciato una petizione in difesa di un loro compagno di viaggio. Taiwo - questo il suo nome - è orfano, ha attraversato il deserto, è stato picchiato nei centri di detenzione in Libia, ha affrontato i pericoli del mare per arrivare in Italia e adesso rischia di essere espulso e riportato là, da dove è fuggito tre anni fa...

di Aferdita Huta.

Camminando nelle strade piene di sole dell’antica città vicina, Dyrrahu o Durazzo come si chiama ora, i punti di riferimento in comune con l’Italia sono le costruzioni o abitazioni costruite nel periodo della seconda guerra dagli italiani. Il periodo in cui Vittorio Emmanuele III diventava anche Re dell’Albania. Tra tedeschi e fascismo, questa terra cercò di allontanare i ricordi di una guerra con un sistema diverso, un sistema che non accettava la diversità se non l’ideologia comunista. Ma questi palazzi, queste costruzioni, testimoni di un passato diverso, quante ne hanno avuto da raccontare in un clima del genere...

A cura del Movimento Nonviolento.

È la festa più civile che si possa immaginare.
La Repubblica è figlia della resistenza antifascista e di un referendum popolare; davvero non si capisce perchè il suo compleanno venga festeggiato con una parata militare, con il volo delle frecce tricolori, con sfoggio di divise e armi. È un controsenso, un falso storico, in contrapposizione ai fondamenti costituzionali, tra cui il ripudio della guerra e la difesa della patria affidata, appunto, "al cittadino" (e non all'esercito). La Repubblica democratica è l'espressione massima di tutto ciò che è civile, cioè lo "status del cittadino in contrapposizione a militare"...

Il Movimento Nonviolento si propone al posto di Matteo Salvini per un intervista, con le stesse domande, a "Che tempo che fa". Un modo per salvare il pluralismo dell'informazione.

Gentile signor Fazio,
il segretario della Lega, nonchè Ministro dell'Interno pro tempore, ha rifiutato di comparire alla Sua trasmissione, e Lei se ne è rammaricato, in nome del pluralismo dell'informazione, perchè avrebbe voluto porgli domande sull'Europa, sulla mafia, sulla legittima difesa, ecc....

Pagina 1 di 41

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino