di Stefania Battistini e Ivan Grozny.

Da Kobane in queste ore arrivano video molto simili a quando la città siriana in mano ai curdi veniva attaccata da Isis. Questa volta però le bombe sono sganciate dalla Turchia, il secondo esercito della Nato. Dopo Afrin, Erdogan viola ancora una volta il diritto internazionale e bombarda i villaggi abitati dai civili. L’obiettivo è colpire l’esercito curdo YPG e YPJ, il primo che ha resistito, combattuto e vinto contro Daesh, sostenuto dalla coalizione internazionale ...

La nave italiana Mediterranea è partita in queste ore per raggiungere le acque internazionali che separano le coste italiane da quelle libiche.
La nave ha l'obiettivo di svolgere attività di monitoraggio, testimonianza e denuncia della drammatica situazione che quotidianamente vede donne, uomini e bambini rischiare la propria vita, attraversando il Mediterraneo centrale, nell’assenza di soccorsi generata dalle recenti politiche italiane ed europee ...

Da Perugia ad Assisi il 7 ottobre. Documento del Movimento Nonviolento.

Marcia per la pace e la fratellanza tra i popoli, così la chiamò nel 1961 l’ideatore Aldo Capitini.
Pace e fratellanza: sono queste le due gambe con le quali ci mettiamo in cammino, scendendo dall’acropoli di Perugia verso la piana di Santa Maria degli Angeli e poi su fino alla Rocca di Assisi ...

di Alessandro Mortarino.

Sappiamo tutti cosa sta accadendo: l'Italia ha chiesto all'Unione Europea di condividere il problema del flusso migratorio di massa, i ministri europei hanno (a parole) accettato di essere parte integrante della loro accoglienza, ma nulla di concreto è poi avvenuto. Allora i nostri governanti hanno deciso di agire un gesto eclatante, impedendo alle navi dei soccorritori di attraccare nei porti italiani e di sbarcare alcune centinaia di disperati. Un gesto dimostrativo. Difficile non essere d'accordo sulla necessità di esprimere un gesto roboante, che induca gli "altri" ad assumersi giuste responsabilità. Ma su quelle navi non ci sono banane, patate, attrezzi. Ci sono persone, che fuggono da tragedie. E un Paese umano e solidale non può permettersi di aggiungere disperazione a disperazione. Sì, ci vuole un gesto. Ma un gesto differente ...

DI-SVI (Disarmo e Sviluppo) è una ONG fondata ad Asti nell’ottobre del 1982 da cittadini astigiani, ed è presente in Palestina dall’inizio degli anni ’90 con progetti ed iniziative di cooperazione allo sviluppo.
Nel mese di luglio scorso ha concluso due progetti nei settori della salute di base e nella qualificazione dei servizi sanitari: un progetto triennale nel Distretto di Hebron – Municipalità di Yatta e un progetto di emergenza di un anno nel Distretto di Gerico, in Area C ...

Pagina 1 di 38

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino