di Franco Berardi Bifo*

Mi ha un po’ turbato giovedì mattina un messaggio ricevuto da un amico che si chiama Mauro. Lo conosco di vista da più di trent’anni, siamo stati colleghi alla scuola d’arte, ricordo una sua azione artistica che nei primi anni Ottanta a me parve coraggiosa e intelligente, insomma avevo (e ho) una certa affezione nei suoi confronti. Mauro ha postato il seguente messaggio: “A Palermo è stata organizzata dal Comune la conferenza con tanto di attestato e propaganda politica sull’accoglienza dei migranti senza discriminazione alcuna, sul diritto di cittadinanza o Ius Soli, etc e tutte le nostre egoiche rassicurazioni di esseri illuminati, umanisti, evoluti progressisti, cittadini del mondo…. ma intanto questi vogliono la paghetta e ricattano con bambini presi in ostaggio, e mentre a Roma hanno menato chi si baciava davanti alla moschea mussulmana… Ius Soli no grazie!

A cura della Conferenza degli istituti missionari italiani (Cimi).
Presa di posizione della Conferenza degli istituti missionari italiani contro le politiche dell’Italia per fermare i migranti in Libia e contro la criminalizzazione della ong. La Cimi chiede l’apertura di corridoi umanitari per chi fugge dalle guerre e una serie politica economica verso i paesi da cui provengono i migranti economici ...

di Mao Valpiana, Presidente del Movimento Nonviolento.
L'idea di nominare san Giovanni XXIII patrono dell'Esercito italiano è certamente un errore. La vita e l'apostolato di Angelo Roncalli, il "Papa buono", il pontefice della Pacem in Terris, testimoniano una tensione verso l'arte della pace più che l'arte della guerra. Molte realtà organizzate del mondo pacifista cattolico, come Pax Christi e Nigrizia hanno ben argomentato la loro contrarietà e la richiesta, rivolta all'Ordinariato militare e alla Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti, di recedere dall'insana decisione ...



di Giorgio Beretta.

Lo sa, ma non lo dice in pubblico. E la notizia non compare né sul suo sito personale, né sul portale “Passo dopo passo” e nemmeno tra “I risultati che contano” messi in bella mostra con tanto di infografiche da “Italia in cammino”. Eppure è stata la miglior performance del suo governo. Nei 1024 giorni di permanenza a Palazzo Chigi, Matteo Renzi ha raggiunto un primato storico di cui però, stranamente, non parla: ha sestuplicato le autorizzazioni per esportazioni di armamenti ...


di Pietro Raitano, direttore di Altreconomia.

L’aspetto più frustrante della democrazia moderna occidentale sono le campagne elettorali. Il periodo delle promesse, dei proclami, delle minacce, dell’ipocrisia, delle fazioni che si combattono senza particolare stile, regole, rispetto reciproco. Le campagne elettorali hanno molteplici tratti distintivi. Uno di questi è la necessità di rivolgersi, con tutti i mezzi, a quella parte sempre minore di popolazione che va ancora a votare, quella che ha resistito, nonostante tutto, alla tentazione antidemocratica dell’astensione. Dentro quella parte c’è un po’ di tutto: convinzione, protesta, abitudine, senso di responsabilità, disillusione. “Con tutti i mezzi” vuol dire oggi soprattutto televisioni e social media, con il portato che questa deriva ha definitivamente assunto in termini di linguaggio, superficialità, velocità ed evanescenza ...
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino