Santo Stefano Roero aumenta le tasse per ripianare i debiti

a cura di ComuneRoero.

Il 29 giugno 2020 è stato approvato un piano di riequilibrio finanziario pluriennale. In breve: più tasse per ripianare il disavanzo per 13 anni, fino al 2032, con aumenti per Imu e Irpef ai valori massimi consentiti dalla legge...

Come è noto e come noi denunciammo, lo scorso 17 Febbraio, il Consiglio Comunale del Comune di Santo Stefano Roero, approvò:

  • di ricorrere alla procedura di riequilibrio finanziario pluriennale a causa del rilevante disavanzo emerso a seguito dei controlli effettuati dalla Corte dei Conti, di circa -1.325.000€, che non può essere ripianato in un solo bilancio triennale di previsione. (Il piano di riequilibrio avrebbe dovuto essere approvato entro il 17 Maggio 2020, però a causa del coronavirus, è stata autorizzata dalla Corte la deliberazione entro il 29 Giugno).
  • di ricorrere al Fondo di rotazione (un fondo statale) per assicurare al Comune la cassa necessaria a pagare stipendi e fornitori. (Questa decisione unitamente alla dimensione del disavanzo, ha comportato l’obbligo di deliberare aliquote e tariffe nelle misure massime consentite dalla legge).
  • aumento dei tributi e delle tariffe ai valori massimi ( l’IMU passa quindi da 0,95% a 1,06%, l’IRPEF passa dallo 0,2% allo 0,8% . L’incremento IMU peserà sulle seconde case, l’incremento IRPEF peserà su tutti, lavoratori e pensionati, per 13 anni. Su un salario medio lordo annuo di 25.000 €, fino ad oggi, si pagavano in busta paga circa 50 € l’anno di Addizionale Comunale: dal 2020 verrà applicato un incremento di 150 € all’anno, per un totale di 200 € annui per tutto il periodo del piano di rientro di 13 anni. Quindi il solo aumento IRPEP, pesa su ogni cittadino santostefanese, con quel reddito da lavoro o pensione, per tutto il periodo, circa 2000€).  

Fin qui è quello che più o meno sapevamo, ora esaminiamo in dettaglio che cosa il Consiglio di  ieri, a cui abbiamo assistito, che si è tenuto in video conferenza, ha deliberato.

Il Consiglio Comunale presente al completo, ha approvato all’unanimità tutti i 12 punti presenti all’ordine del giorno.

Riassumento le decisioni più rileventi, è stato deliberato :

  • il consuntivo 2019, conferma un saldo negativo di -116.000 €;
  • il disavanzo, complessivo della sanzione, si conferma attorno a -1.327.000€;
  • di ricorrere alla procedura di riequilibrio finanziario di lungo periodo (13 anni);
  • di avvalersi del “fondo di rotazione”;
  • di aumentare tutte le aliquote possibili (IMU e IRPEF) ai valori massimi consentiti dalla legge (IMU 1.06%, IRPEF 0,8%). Questi due aumenti dovrebbero garantire all’Ente maggiori entrate pari a 135.000€/anno.

In conclusione, salvo qualche piccolo dettaglio, la situazione si conferma disastrosa come ci già denunciammo lo scorso Febbraio.

I cittadini santostefanesi dovranno abituarsi a pagare il massimo delle imposte per 13 anni e a registrare, a causa del contenimento dei costi, l’erogazione essenziale dei servizi. 

In chiusura di Consiglio, il Vice Sindaco Maiolo ha sollecitato un applauso al Sindaco perchè è “in gamba” e per come sta gestendo questa fase critica.

Se la cantano e se la suonano e si battono le mani e i cittadini pagano!!

Comuneroero ritiene doveroso fornire a tutti la più completa e trasparente informazione, e continuerà a farlo ogni qual volta sarà necessario, in particolare per quei Comuni dove manca la contro voce del gruppo di minoranza.

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino