Bene le parole della ministra ma dalle parole si passi ai fatti, a partire dalla prossima CIG

Il Comitato Ferrovie Locali è abbastanza lieto della volontà del ministero dei Trasporti di valorizzare la ferrovia Cuneo Ventimiglia Nizza, arteria fondamentale per i collegamenti transfrontalieri e unica possibilità per i prossimi anni di mobilità per i cittadini tra la Costa Azzurra e la nostra provincia...

Tuttavia, dalle parole serviranno anche fatti concreti, a partire dalla prossima conferenza intergovernativa nella  quale auspichiamo che si arrivi anche ad un accordo sul datato trattato del 1970 che regola, ad oggi, la ferrovia e si trovino misure il più possibile uniformi riguardo alla gestione commerciale della linea, a partire dalle semplificazioni sulla bigliettazione e la possibilità di usufruire del servizio lungo la ferrovia indipendentemente se si tratti di un treno di marca SNCF o Trenitalia.

Solo tramite una politica condivisa tra le tre regioni, PACA, Liguria e Piemonte, si potrà arrivare ad offrire un servizio adeguato ed in linea con una tratta transfrontaliera, per cui l’aumento delle corse, indispensabile, è solo un passo di un percorso che deve includere anche il potenziamento infrastrutturale e una maggiore promozione della linea anche a livello internazionale, essendo essa un gioiello dell’ingegneria e della tecnica con pochi eguali nel panorama alpino.

Moltissimi cittadini hanno espresso la loro ammirazione per tale opera, come dimostrano le già oltre 18.000 firme raccolte per il concorso FAI Luoghi del Cuore ed il secondo posto nella classifica nazionale. Invitiamo quindi tutti quanti a continuare a votare, anche online,  e a insistere nel supportare la ferrovia e per far arrivare, anche ai piani più alti, l’attaccamento delle persone a questa importante infrastruttura.

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino