Continuano le polemiche attorno all'opportunità di "importare" nelle discariche di casa nostra una parte per ogni Regione italiana dei rifiuti ammonticchiati lungo le strade campane. Molte aree del Nord si oppongono all'idea solidale, ma qualcuno sostiene che tra i molti rifiuti presenti nelle discariche della Campania (legali e non ...) giacciono pericolosi residui tossico-nocivi delle industrie del Veneto, Piemonte, Lombardia ...

 

Come certamente già saprete, nelle ultime settimane dello scorso Dicembre sono iniziati i trasporti verso la Francia del combustibile nucleare ancora presente nella Centrale di Caorso. L’operazione ha lo scopo di sottoporre il materiale nucleare al cosiddetto "riprocessamento": sostanzialmente significa scioglierlo, separare uranio e plutonio e, quindi, rispedire nel nostro paese tutti gli altri rifiuti radioattivi contenuti.

Non tutti sanno, forse, che i Cip 6 sono incentivi che lo Stato eroga ai costruttori di impianti destinati alla produzione di energia da fonti rinnovabili, assimilate e da cogenerazione.

Come fonti rinnovabili, secondo il Cip 6, sono considerati gli impianti alimentati da fonti che utilizzano il sole, il vento, l’acqua, le risorse geotermiche, le maree, il moto ondoso e la trasformazione dei rifiuti organici e inorganici o di biomasse.

di Patrizia Gentilini (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).
Cosa emerge dallo studio della realtà odierna di Forlì

Nelle popolazioni esposte alle emissioni di inquinanti provenienti da inceneritori sono stati segnalati numerosi effetti avversi sulla salute sia neoplastici che non. Fra questi ultimi si annoverano: incremento dei nati femmine e parti gemellari, incremento di malformazioni congenite, ipofunzione tiroidea, diabete, ischemie, problemi comportamentali, patologie polmonari croniche aspecifiche, bronchiti, allergie, disturbi nell' infanzia.
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino