Muoviti sostenibile… e in salute

Il 2021 è un anno speciale per l’evento che ormai accomuna milioni di cittadini e migliaia di amministrazioni sulla strada verso una mobilità sempre più sostenibile: la Settimana Europea della Mobilità (quest'anno prevista tra il 16 e il 22 settembre), infatti, festeggia i suoi primi 20 anni e ancora una volta vedrà la città di Asti in prima fila, con una serie di iniziative proposte dalla Rete Asti Cambia...

Si inizia venerdì 17 settembre con una camminata tra i principali parchi cittadini accompagnati da alcuni esperti che aiuteranno ad osservare le aree verdi di Asti con altri occhi. La partenza è fissata alle ore 17,45 dal Parco Biberach con arrivo al Bosco dei Partigiani e l'opportunità di incontrare realtà che ad Asti collaborano per mantenere vivi gli spazi verdi e ascoltare alcune stimolanti letture.

Domenica 19 settembre è l'ora della pedalata che quest'anno starà al fianco di AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica) durante la sua giornata nazionale. Una sinergia non casuale: la mobilità deve infatti essere sostenibile per tutte e tutti, , senza barriere che ne limitino o impediscano la completa fruizione.
Partenza da piazza Alfieri alle ore 10. La sezione astigiana di AISLA sarà presente con un banchetto in Via Garibaldi angolo Piazza Alfieri dove, oltre a dare informazioni sulla loro importantissima attività, darà la possibilità di acquistare una bottiglia di Barbera d'Asti DOCG con un'offerta minima di € 10 per sostenere il suo operato.

L’anno in corso rappresenta per tutti un anno di speranza di un’uscita immediata da una crisi che ha sconvolto le nostre abitudini e le nostre città. A tal fine, pertanto, questa edizione della Settimana Europea della Mobilità è incentrata sulla sicurezza e sulla salubrità delle scelte di mobilità sostenibile e a tal fine è stato scelto lo slogan “Muoviti sostenibile… e in salute”. I cittadini europei sono incoraggiati a tenersi in forma fisicamente e mentalmente, esplorando la bellezza delle città, e a mostrare considerazione per l'ambiente e la salute degli altri nella scelta tra le differenti modalità di trasporto.

La scelta dello slogan “Muoviti sostenibile… e in salute” rende omaggio alle difficoltà che il mondo intero ha dovuto affrontare durante la pandemia di COVID-19 ed è anche un invito a riflettere sulle opportunità di cambiamento derivanti da questa crisi sanitaria senza precedenti. Le città e le amministrazioni locali hanno messo in campo risposte creative e senza precedenti alla pandemia e la Settimana Europea della Mobilità intende celebrare la resilienza delle città e i loro successi, sostenendo lo slancio e le tendenze iniziate lo scorso anno, come l'aumento della mobilità attiva e l'uso della mobilità a basse o zero emissioni.

Per Asti questo appuntamento con la Settimana Europea della Mobilità cade in un momento di particolare importanza: è infatti in corso di progettazione la nuova rete ciclabile urbana che avrà un ricco sostegno finanziario da parte di Regione Piemonte e Stato (circa 1 milione di euro) e che purtroppo vede escluso da questa importante fase costruttiva l'intero Tavolo per la Mobilità Sostenibile, gravemente interrotto unilateralmente dall'assessore all'ambiente Berzano. La Rete Asti Cambia ha da settimane sollecitato l'assessore a riconvocare il Tavolo e a rendere pubblica tutta la documentazione relativa allo Studio di fattibilità tecnico ed economica - Rete piste ciclabili, comprensiva dei documenti di riferimento per la copertura economica dello stesso. Al momento non ci sono risposte da parte dell'assessore Berzano...

Mai come in questo periodo è diventato chiaro a tutti il legame indissolubile tra la qualità di vita (l'aria pulita e il verde pubblico ne sono due elementi fondamentali in città) e la salute. Per stare bene abbiamo bisogno di muoverci e relazionarci con gli altri, e farlo in un ambiente sano ne è il presupposto essenziale.
Sempre più astigiani, di tutte le età, hanno iniziato a muoversi a piedi, in bicicletta o in monopattino, lasciando l'auto a casa il più possibile. Si scopre così che la scuola o il luogo di lavoro non sono poi così distanti da casa e che il benessere fisico che ne deriva giova anche al buon umore e nel rapporto con gli altri.

A partire da metà settembre, infine, la Rete rilancia i Venerdì Asti Cambia in Arancione: si propone a tutta la cittadinanza, almeno nei giorni di venerdì, di spostarsi in modo sostenibile, a piedi, in bicicletta, con i mezzi pubblici e dare visibilità alla propria scelta indossando un capo di abbigliamento o un accessorio arancione.

La Rete Asti Cambia dunque chiama a raccolta tutta la cittadinanza per partecipare alle sue iniziative, con il consueto invito ad indossare qualcosa di arancione per rendere visibile ancora di più il messaggio: MUOVITI SOSTENIBILE... E IN SALUTE.

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino