Astenendosi, il senatore non ha rappresentato al meglio Alba...

di Michele Cauda, ANPI, Sezione di Alba*.

Gentile Direttore, Le invio spesso riflessioni mie e della Sezione Anpi di Alba, spero che Lei ed i lettori di “Gazzetta d’Alba” mi perdonino e mi sopportino ancora. In questi tempi, purtroppo, le occasioni per ribadire i valori maturati durante la Resistenza sono frequenti, gravi e spaziano da questioni minime (frasi sui social o scritte sui muri) a questioni massime, quale è la recente votazione al Senato della Repubblica sulla “Commissione straordinaria per il contrasto dei fenomeni di intolleranza e razzismo, antisemitismo e istigazione all’odio e alla violenza”.
A livello locale il comportamento e la posizione dei partiti hanno avuto un seguito: una richiesta (formalmente mite, ma piuttosto astuta nella sostanza) del Consigliere regionale Marello e la risposta piccata del Senatore Perosino. Penso che nel merito l’argomento sarà illustrato in altri articoli, io vorrei limitarmi a formulare domande sul contenuto culturale delle affermazioni...

Marello fa l’ingenuo: vediamo se il Senatore eletto nella nostra terra (i neoeletti dicono sempre che saranno rappresentativi di tutti gli abitanti del territorio) tiene conto della storia di Alba, Langhe e Roero e ricorda che il rispetto delle vite umane esclude a priori l’odio. Sicuramente esprimerà questi concetti ed almeno a livello locale si dissocerà dai suoi capi. A livello nazionale lo hanno fatto i suoi colleghi di ruolo e di partito Mara Carfagna, Osvaldo Napoli, Sandra Savino, Andrea Cangini, Andrea Causin, Barbara Masini, Laura Stabile, Sandra Lonardo, Massimo Mallegni, Franco Dal Mas e Roberto Berardi. Lo ha fatto anche Renata Polverini di Fratelli d’Italia. La Presidente del Senato, Alberti Casellati, stesso partito del Senatore, propose l’istituzione, approvata il 2 agosto 2001, della “Commissione straordinaria o speciale per la tutela e lo sviluppo dei valori costituzionali e per la tutela dei diritti umani”.

La risposta del Senatore delude ogni attesa: non solo conferma l’astensione ed il mancato omaggio ad una sopravvissuta dei Campi di sterminio, ma rilancia le motivazioni addotte in aula dai gruppi parlamentari che si sono astenuti.

Siete sempre comunisti, voi del PD, per lo meno nel metodo. Quale metodo? Quello della denigrazione? Allora è comunista anche chi definisce “miserabili” coloro che salvano vite umane nel Mediterraneo.

Tu sai come sono i meccanismi di aula e di partito”. Quali meccanismi? Votare secondo gli ordini di partito? La Costituzione prevede per senatori e deputati la completa libertà di voto.

Non siamo giunti ad una mozione unitaria: di chi è la responsabilità? Di solito la convergenza o la separazione viene decisa in due.

La nostra (mozione) prevede che si parli di cristiano fobia”. I cristiani sono una nuova razza? Nel titolo della Commissione si parla anche di intolleranza. Qui in Italia o altrove? La Commissione si occupa dell’Italia, non dell’universo mondo.

Destino di Israele rispetto ai regimi non democratici che lo circondano. E’ sicuro che in Libano, in Turchia, in Iraq, in Iran, nel Regno costituzionale di Giordania ci siano regimi non democratici? Ed in Russia e negli USA che sostengono apertamente i dittatori Assad ed Al Sisi e la Monarchia assoluta dell’Arabia Saudita?

Pronti a divorarlo (Israele)”. Nella regione, qual è l’unico Stato con la bomba atomica? Israele è al sesto posto nella graduatoria mondiale di potenza distruttiva dopo America, Unione Sovietica, Inghilterra, Francia e Cina e prima di India, Pakistan, Sudafrica, Corea del Nord ed Iran non sono ancora nella lista ufficiale. Chi invase territori di altri Stati? Dal 1967 Israele occupa militarmente la Provincia del Golan (Siria), la Cisgiordania (Giordania), Gaza (Egitto), la striscia di confine nel sud Libano. Chi mediamente registra 27,41 morti in campo avverso per ogni caduto proprio? Il 10 a 1 di nazista memoria diventa una proporzione da moderati. Tra il 2009 e il settembre 2017: 3071 palestinesi uccisi ad opera delle forze di sicurezza israeliane, 61 palestinesi uccisi da altri palestinesi, 112 israeliani uccisi da palestinesi. Fonte: Israel Central Bureau of Statistics in http://www.truenumbers.it – guerra israelo-palestinese).

Complici i media di sinistri (quasi tutti)”. Qui niente domande, ha ragione. Sui media più che “sinistri” (incidenti sul lavoro e stradali, alluvioni, incendi, crolli, omicidi, truffe ecc.) non si vedono/sentono/leggono. Però una domanda c’è anche qui: è per questo che il Governo con la Lega voleva abolire i finanziamenti pubblici ai giornali grandi e piccoli?

Cordiali saluti.
Michele Cauda, ANPI, Sezione di Alba.

P.S.: Negli Atti del Senato non ho trovato traccia del testo presentato dall’opposizione, ma sicuramente mi sono sbagliato io.
La città di Alba ha due vanti: è medaglia d’oro al valor militare per la Resistenza ed ha dato i natali al Beato Padre Giuseppe Girotti, martire ad Auschwitz e canonizzato nella sua Cattedrale. Non basta a dissentire obbedendo?

Il testo completo dello scambio epistolare si trova su facebook https://www.facebook.com/260993057379245/posts/1987957174682816/ oppure anche su http://www.lavocedialba.it/2019/11/03/

*Lettera già pubblicata ne "La Gazzetta d'Alba" del 12 novembre 2019.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino