Asti Cambia davvero? Al via il Tavolo sulla Mobilità Sostenibile

Una buona notizia accompagna gli ultimi momenti di preparazione dei due eventi conclusivi della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile "made in Asti" (la Giornata senza auto di domenica 27 settembre e la conferenza-dibattito imperniata sul tema salute-inquinamento che si terrà martedì 29 a cura di medici, psicologi e vertici dell'ARPA). E' l'annuncio ufficiale diffuso dall'amministrazione comunale di Asti che segnala la prima pietra disposta per il percorso di un allargato Tavolo cittadino che dovrà definire la mobilità del prossimo futuro, a breve e medio periodo...

Qui trovate il programma dei due ultimi incontri.

Questo è, invece, il comunicato stampa dell'annunciato patto siglato tra il Comune e la Rete Asti Cambia. Se son rose, fioriranno... Ma è evidente che ora esiste un "luogo" in cui la partecipazione civica potrà esprimersi e condividere una scelta strategica. Con un obiettivo solo: contrastare efficacemente l'inquinamento atmosferico urbano e restituire un futuro di salute a tutti i cittadini!

Comunicato stampa:

Martedì 22/09/2020 si è svolto tra il Comune di Asti, Assessorato all’Ambiente, e la Rete Asti Cambia l’incontro istitutivo del Tavolo sulla Mobilità Sostenibile, volutamente convocato in una giornata simbolica (è stato il World Car Free Day) per sottolineare le finalità di sostenibilità che l’Amministrazione Comunale e la Rete Asti Cambia intendono dare a tale organismo partecipato.
In questo primo incontro si sono definiti gli obiettivi, le modalità di lavoro, i soggetti da coinvolgere e le singole funzioni, in previsione dello svolgimento delle prossime sedute operative del Tavolo sulla Mobilità Sostenibile nella sua composizione plenaria, che si auspica la più ampia e rappresentativa possibile.
“E’ il primo passo per rendere questo tema davvero “partecipato” -  ha dichiarato il Sindaco Maurizio Rasero - poiché siamo convinti che solo con la partecipazione di tutti i cittadini si possano ottenere risultati importanti per la collettività.  L’Amministrazione Comunale ha sempre favorito questa forma di partecipazione anche attraverso il confronto diretto”.
L’assessore Renato Berzano ha quindi aggiunto: “Per migliorare i progetti legati alla mobilità sostenibile è fondamentale che i cittadini si sentano davvero coinvolti in questo processo di promozione ed organizzazione della mobilità stessa.  La partecipazione della Rete Asti Cambia va esattamente in questa direzione.”

Le macro tematiche di discussione, stabilite in sede di prima riunione e che saranno di volta in volta sviluppate e articolate in sottotemi specifici,  sono le seguenti:

•    Viabilità e Trasporti:  la mobilità sostenibile è un approccio virtuoso che si deve integrare nella pianificazione della viabilità e dei trasporti, con l’obiettivo prioritario di ridurre l’impatto ambientale del settore ma senza dimenticare di rendere, al contempo, gli spostamenti più efficienti e veloci; mobilità sostenibile significa dare alle persone la possibilità di spostarsi in libertà, comunicare e stabilire relazioni senza mai perdere di vista l’aspetto umano e quello ambientale, oggi come in futuro;

•    Educazione, Didattica e Pedagogia: la responsabilizzazione della comunità e la vigile coscienza dei problemi ambientali deve essere il punto di partenza per ripensare la mobilità in termini di maggiore sostenibilità; la scuola è un partner ideale per la progettazione e la sperimentazione di nuovi approcci e strumenti verso la sostenibilità, ma tutte le istituzioni ed i soggetti coinvolti a vario titolo possono svolgere un’azione educativa in questo senso;

•    Sociale: la sostenibilità sociale, intesa come attenzione e garanzia di eguali opportunità per le categorie ed i gruppi più deboli e svantaggiati, è la precondizione e il supporto per la sostenibilità ambientale delle attività umane;

•    Impatto ambientale e salute pubblica: la mobilità sostenibile è un modello ideale cui tendere per ridurre al minimo l’impatto ambientale (inquinamento atmosferico ed acustico) senza sottrarre offerta, ma massimizzando l’efficienza, l’intelligenza e la rapidità degli spostamenti.
I futuri incontri saranno aperti a tutti i soggetti (Enti, Associazioni, ma anche attività economiche private, Mobility Manager) che chiederanno di partecipare ed anche a singoli cittadini che vorranno fornire il proprio contributo e le proprie proposte in tema di sostenibilità ambientale a supporto della mobilità.
Il comune di Asti si farà carico di convocare, in funzione dell’oggetto specifico dei singoli incontri, i soggetti istituzionali (a titolo indicativo Regione Piemonte, Provincia di Asti, ARPA,  ASL, ASP, Dirigenti scolastici, gli uffici dei Settori Comunali) di volta in volta interessati all’argomento, qualora non avessero già autonomamente deciso la partecipazione al tavolo. Analogamente, e sempre che non abbiano già spontaneamente manifestato la propria adesione,verranno coinvolte, in funzione dei singoli obiettivi, le varie Associazioni/Organizzazioni presenti sul territorio astigiano: Commercianti, Industriali, Artigiani, Sindacati, Ordini Professionali, ecc..

Per iscriversi e partecipare al Tavolo sulla Mobilità Sostenibile sarà sufficiente inviare la propria adesione mediante e-mail, nel rispetto delle norme vigenti in materia di privacy, all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. . Per motivi organizzativi si richiede di inviare le adesioni entro il 15/10/2020, fermo restando che le nuove iscrizioni saranno sempre accettate, anche successivamente a tale data. Contestualmente all’iscrizione, sarà anche possibile, per chi lo ritenesse opportuno, proporre ulteriori tematiche di discussione attinenti il tema della mobilità sostenibile, oltre a quelle sopra indicate.
Le riunioni si terranno presso gli uffici di Palazzo Mandela, in piazza Catena, con cadenza periodica e, in funzione delle adesioni e delle proposte pervenute,  verranno prossimamente stabiliti le date egli oggetti specifici degli incontri successivi.

(Pubblicato sul sito del Comune di Asti).

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino