di Alessandro Lauro.

E’ possibile parlare di decrescita felice e non finire con l’essere paragonati a sinonimo di rassegnazione?
E’ questa una delle domande importanti che ognuno di noi dovrebbe porsi. E questo non soltanto per prendere sempre più consapevolezza della propria conoscenza della decrescita felice ma anche e principalmente per la consapevolezza dell’impatto con la società reale.
In una recente intervista ad uno dei tanti economisti riuniti a Trento per il festival dell’economia e pubblicata su un importante quotidiano, la decrescita felice è stata paragonata all’ultima soluzione che è quella della rassegnazione ...




Avete mai provato a contare quante volte masticate un pezzetto di pane? 5-6 volte? Pochissime. 15-16? Poche. 25-30? Ancora non ci siamo. Meglio farlo almeno 32 volte, una per ogni dente. Masticare è importante, tanto quanto mangiare bene, e occorre masticare tutto. Perché? Per un sacco di buone ragioni. Ci sono più motivi validi per mangiare lentamente che scuse per essere superficiali e frettolosi ...



di Monica Fregale.

Lo spunto a vederci chiaro è nato dalla risposta di Franco Berrino alla raccomandazione a bere ogni giorno tanta acqua. «Nessuno ha mai capito su cosa si basa questa indicazione - ci ha raccontato il medico, epidemiologo e professore del dipartimento di Medicina preventiva e predittiva dell'Istituto nazionale dei tumori di Milano -; sui libri si trova talvolta la spiegazione che quando sentiamo sete vuol dire che siamo già disidratati. Ma perché mai il padre eterno ci avrebbe programmati così male da farci venir sete quando è troppo tardi? Una buona pratica è bere moderatamente ogniqualvolta si sente sete» ...



di Marco Appiotti.

In questi tempi frenetici, anche i Gruppi d’Acquisto Solidale (Gas) si attrezzano per rendere più semplice la partecipazione, con l’obiettivo di avvicinare un numero sempre più ampio di persone alle pratiche e ai valori dell’economia solidale. Far parte di un Gas è una scelta quasi obbligata se si vuole conoscere da vicino quel che si mette nel piatto, ma a volte il primo entusiasmo deve fare i conti con tutta una serie di piccole questioni che segnano la vita del “gasista”: quali prodotti acquistare, e da quali produttori? Come funziona la distribuzione degli alimenti? Quanto tempo impegna il Gas? ...



Mario Gala vent'anni fa faceva il boscaiolo e il giardiniere in Bassa Val Susa, dove curava i giardini dei "nuovi ricchi" della zona. Prima ancora la montagna era per lui quella dell'Irpinia, dove era nato negli anni cinquanta e dove aveva intravisto gli ultimi bagliori dell'agricoltura contadina. Da oltre vent'anni Mario si è trasformato in pastore e casaro in quel di Murazzano, dove produce la buona tuma di pecora delle Langhe (Presidio Slow Food) e dove ha deciso di vivere non solo per una scelta di vita, ma per una precisa scelta "politica". Dopo avere ospitato decine di WWOOFers di mezzo mondo e aver insegnato l'arte di "riprendersi la propria vita per essere attori e non comparse", ha deciso di scrivere un manuale di concreto aiuto a chi ha voglia di provare a lasciare routine spersonalizzanti e fare "il gesto dell'ombrello" alla depressione imperante ...

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino