ImageNei primi giorni del prossimo Settembre, Torino ospiterà l'edizione 2008 di uno dei momenti chiave della campagna nazionale “Sbilanciamoci !”: tre giorni di discussione e confronto che si svolgono ogni anno in concomitanza e simbolica opposizione al workshop degli industriali di Cernobbio.
Dal 1999, ben 47 organizzazioni della società civile si sono unite nella campagna Sbilanciamoci! per impegnarsi a favore di un’economia di giustizia e di un nuovo modello di sviluppo fondato sui diritti, l’ambiente, la pace. La campagna Sbilanciamoci! propone ed organizza ogni anno attività di denuncia, di sensibilizzazione, di pressione, di animazione politica e culturale affinché la politica, l’economia e la società si indirizzino verso la realizzazione dei principi della solidarietà, dell’eguaglianza, della sostenibilità, della pace. La campagna Sbilanciamoci! parte dal presupposto che è necessario cambiare radicalmente la prospettiva delle politiche pubbliche rovesciando le priorità economiche e sociali, per rimettere al centro i diritti delle persone, di un mondo più solidale e la salvaguardia dell’ambiente anziché le esigenze dell’economia di mercato fondata su privilegi, sprechi, diseguaglianze ...

di Carlo Sottile, Coordinamento Asti Est.
ImageLa telefonata l'ho ricevuta una sera alle 21 circa, era il Signor L. un amico del Signor F. che era stato presentato alla nostra Associazione Coordinamento Asti Est dallo stesso Signor F., circa un mese fa. Procedura di sfratto per morosità da un alloggio al numero 119 di Viale Pilone, due camere e servizi, in condominio anni '80, dall'apparenza signorile. Mi chiedeva di essere presente la mattina dopo perché gli era stata annunciata l'esecuzione dello sfratto. Era nella lista delle emergenze dell'associazione, ricomposta dall'inizio di Febbraio dopo l'avvio degli sfratti Atc, adesso un lungo elenco di più di 60 persone/famiglie che ci hanno chiesto di condividere il loro problema ...

ImageAl termine di un lungo processo consultivo e deliberativo, attivato dalla Rete del Nuovo Municipio e dalla Regione Toscana, lo scorso Dicembre si è concluso felicemente (con l'approvazione del testo di legge da parte del Consiglio Regionale) il percorso che ha dato vita alla prima Legge Regionale sulla partecipazione in Italia.
E' un risultato importante, perché segna l'ingresso della democrazia partecipativa nell'apparato normativo delle Amministrazioni, con tutte le enormi implicazioni politiche e culturali che ciò porta con sé. Ma è anche l'esito di un nuovo modo di legiferare, che da solo dimostra la possibilità concreta di aprire i meccanismi di decisione agli apporti dei suoi veri depositari, cioè i cittadini ...

di Sara Caron, Piam onlus.
ImageAgli angoli delle strade molte donne, prevalentemente straniere, cercano guadagno vendendo sesso agli automobilisti di passaggio. È uno scenario consueto che ancora scatena sdegno e polemiche. Spesso, i corpi di queste donne sono messi in mostra, come merce ammiccante e ben confezionata, per attrarre gli sguardi e invogliare all’acquisto. Ma, nonostante l’abitudine alle gonne corte delle veline, alle scollature generose delle giornaliste televisive, alla biancheria intima sfoggiata nelle pubblicità, cresce il fastidio tra le persone comuni, come se la troppa prossimità fosse pericolosa e compromettesse l’integrità di chi guarda e passa. La gente si convince di vivere in un contesto degradato e poco educativo per i figli.

di Alessandro Mortarino.
ImageA che cosa pensate se una tale visione vi coglie all’improvviso nel vostro girovagare cittadino ? A quale categoria “professionale” associate la donna ? Inutile dirlo: stiamo osservando una venditrice del proprio corpo, una delle tante …
Sfido chiunque a non confermare l’associazione mentale, il sillogismo assoluto, la naturale consequenzialità del ragionamento che rappresenta la vera radice culturale della nostra gente e del nostro tempo.
Pensate che sia impazzito per produrvi un ragionamento così illogico, irresponsabile e fin violento ? Non preoccupatevi (anzi, preoccupatevi non poco …): queste sono le parole di Pierfranco Verrua, Assessore ai Servizi Sociali (e Demografici; pare ci tenga assai all’aggiunta) del Comune di Asti, pronunciate pubblicamente a proposito di integrazione multiculturale …
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino