di Alessandro Mortarino.

La nostra Lettera Aperta al presidente del Parco Paleontologico Astigiano, Livio Negro, non ha ancora ottenuto risposte dal diretto interessato e questo non è un bel segnale perchè, come insegnano i manuali della comunicazione, una non-risposta equivale a una precisa risposta: la non-volontà a volersi confrontare. La Lettera Aperta è stata ripresa da diversi organi di stampa locali e su uno di essi, Gazzetta di Asti, una parziale replica è arrivata non da Negro ma da don Luigi Berzano, parroco di Valleandona...

A cura dei Gruppi e Associazioni promotori di "Passi nella biodiversità in difesa del patrimonio naturale dell’Alta Langa".

Che bella giornata per la Langa.
Dopo una mattinata di pioggia anche l’inizio del pomeriggio, con le nuvole nere e minacciose, non faceva presagire nulla di buono. E invece la sorpresa: il cielo si è rasserenato e uno splendido azzurro ha accolto i tanti che sono venuti a manifestare per la difesa del patrimonio naturale e della biodiversità delle alte colline. Un serpentone colorato, eterogeneo, vivacissimo e biodiverso anch’esso, ha accerchiato simbolicamente il grande cantiere con il quale il gruppo Gaja ha occupato una collina identitaria e simbolica, profanandone tesori e memoria, con l’intento di realizzare una enorme cantina...

La scorsa settimana mentre il Movimento Stop al Consumo di Territorio Astigiano/Forum Salviamo il Paesaggio diffondeva il suo invito ai componenti della commissione Urbanistica del Comune di Asti a non autorizzare la richiesta di ampliamento di una costruzione già in corso d'opera in una panoramica area collinare a Valleandona, il presidente del consiglio comunale inviava a tutti i consiglieri una integrazione ai punti dell'ordine del giorno in discussione la settimana successiva, il 28 e 29 giugno, riguardante proprio questa Variante. Un iter che ci è parso parecchio discutibile, rappresentando a tutti gli effetti uno "sgarbo istituzionale" che fa presupporre il totale disinteresse dell'amministrazione in carica a conoscere il dovuto parere della commissione che eppure, come recita lo Statuto comunale, ha una precisa funzione preparatoria, consultiva e propositiva degli atti, la cui decisione finale spetta in ogni caso al Consiglio stesso...

di Paolo X Viarengo.

Venerdì scorso il maestro Giampiero Monaca, quello brutto sporco e cattivo di "Bimbisvegli" ha fatto una conferenza stampa per spiegare lo stato dell'arte della sua iniziativa. Devo dire che non ho dato molto peso alle sue parole, mi scuserà per questo, ma ho preferito guardarmi intorno. La conferenza stampa si è tenuta in un cortile privato in quanto non era stato dato il permesso per l'occupazione di suolo pubblico: forse per non creare un pericoloso assembramento di giornalisti, vil razza dannata. Altri motivi non me ne sono venuti in mente, impegnato com'ero a guardarmi intorno...

di Paolo X Viarengo.

Valzer di poltrone ad Asti. L'Iren, colosso del settore multiutility, prende decisamente le redini del suo nuovo acquisto: l'Asp. Tempo addietro ne aveva assunto il controllo subentrando al Gruppo Gavio nel controllo della società Asta. L'Asta è una società di scopo che detiene il 50% della Nord Ovest Servizi-Nos, il socio privato che detiene il 45% di quote di Asp. Con il suo acquisto, più le quote che aveva già, Iren arriva al 75% delle quote di Nos e nomina il presidente di Nos: Renato Boero. Già presidente proprio di tutta l'Iren. Restano fuori dall'abbuffata Iren in Nos, solo La Gtt, azienda traporti torinese, presieduta da Paolo Golzio, che fino a poco tempo fa era anche amministratore delegato di Asp e Smat, consorzio acque torinese, presieduto da Paolo Romano, un tempo presidente di Nos...

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino