A cura del Coordinamento Donne della Cgil di Asti.

"Troia ti stupro": frase indirizzata ad una madre di famiglia (di etnia Rom), da parte di un esponente di Casa Pound (di etnia italiana, per nostra vergogna).
Questo avviene a Casal Bruciato, periferia di Roma, dove è stata assegnata una casa popolare ad una famiglia - appunto - di origine Rom.
I pregiudizi nei confronti di questa etnia sono ben noti, e chi vuole soffiare sul fuoco ci riesce agevolmente. Allora bisogna dire una parola chiara...

A cura del Coordinamento Asti Est.

Nonostante l’invito più o meno esplicito del Ministro dell'Interno a disertare la ricorrenza del 25 Aprile, le strade e le piazze si sono popolate, come sempre. Quella parte della popolazione, che si è portata dietro, attraverso le generazioni, le ragioni, le contraddizioni e le ambivalenze di quella insurrezione popolare, era di nuovo lì. Quest’anno c’era però in modo meno rituale del solito. Così è parso a noi...

Asti, città di transizione e città resiliente?

Il 19 aprile è stato presentato il programma dell'A.S.T.I. FEST - Festival dell'Architettura Astigiano che si svolgerà nei mesi di aprile e maggio.
L'Arch. Fabio Musso, Presidente dell'Ordine degli Architetti P.P.C. della Provincia di Asti ha introdotto la conferenza stampa presentando il festival, la cui volontà è quella di mettere al centro il territorio e la città, individuando quali siano le opportunità, le risorse e le criticità, guardando alle azioni virtuose di altre realtà...

A cura dei volontari in servizio civile presso CPIA 1 Asti.

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà”. Questa frase di Peppino Impastato, dipinta su una parete della Biblioteca Interculturale “Renato Bordone”, ha accolto le numerose persone, tra studenti, docenti e cittadini che hanno partecipato all’evento “Il libro del cuore”, sabato 13 aprile ad Asti. E’ stata un’ occasione per far conoscere e quindi “lanciare” la Biblioteca, ricca di volumi e testi su vari argomenti, in particolare le migrazioni, l’antropologia e la cooperazione...

Si è costituito il gruppo Non una di meno – Asti, sulla spinta della necessità fortemente  sentita e condivisa di battersi contro l’approvazione del D.D.L. Pillon  da tutte individuato come strumento di violenza di stato contro le donne e i figli, basato su un concetto di famiglia retrivo e antistorico.
Abbiamo deciso di aderire al movimento e alla rete nazionale "Non una di meno" perché la riteniamo indipendente da partiti ed organizzazioni politiche, con noi omogenea culturalmente e politicamente oltre che portatrice di ricca esperienza nella lotta e nella creazione di spazi liberi ed iniziative sociali preziosi per le donne ed  ogni essere umano.  Ci proponiamo di essere aperte e cooperanti nei confronti degli altri movimenti, gruppi ed iniziative che si muovano su questo terreno...  

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino