Riceviamo da Europa verde-Verdi di Asti e volentieri diffondiamo questo messaggio-appello.
Il collasso climatico a cui stiamo assistendo è progressivo e drammatico. Sarà irreversibile se non corriamo ai ripari adesso, subito. Tutte le specie, compresa quella umana, sono in pericolo. Le pandemie di oggi e di domani sono anche figlie delle continue migrazioni sul pianeta di essere viventi (sapiens incluso) verso i poli e i luoghi più freschi e vivibili. Questo ha comportato e comporterà rischio di continui spillover da una specie all’altra.

Tu cosa preferisci: distese di cemento oppure una dorsale di boschi come quelle delle Rocche del Roero?
Le Associazioni aderenti al progetto SALVAROCCHE (Ecomuseodelle Rocche, CanaleEcologia, Italia Nostra Sezioni di Alba e del Braidese, Parco del Roero, Asfodelo, ProNatura, ComuneRoero, Osservatorio per la Tutela del Paesaggio di Langhe e Roero, gruppo Rocche’N Roll) hanno condiviso il seguente obiettivo primario: “CREARE UN’AREA MINIMA DI SALVAGUARDIA PER LA TUTELA DELLA DORSALE DELLE #ROCCHE DEL ROERO”.

Borgata Ghio si trova a 1240 metri e fa parte del Comune di Dronero, in Valle Maira. La borgata era abitata da circa 12 nuclei familiari, che ad oggi non vivono più stabilmente nel posto ma ancora mantengono vivo il legame con questo luogo, che oggi è crocevia di sentieri di trekking e itinerari ciclo-escursionistici.
Oggi la tradizione di questo luogo rimane viva grazie all’impegno dell’Associazione Borgata Ghio, che nasce con lo scopo di mantenere vive e fruibili le tradizioni che caratterizzano questo borgo montano, tramandando e narrando la storia familiare di coloro che qui hanno vissuto.
Sabato 18 giugno l’Associazione organizza una giornata all'insegna dell'arte per far rivivere la borgata.

L’associazione Airone di Manta, nell’ambito del progetto “Ripartiamo dopo il COVD”, con la collaborazione della Regione Piemonte Assessorato al Welfare, propone un laboratorio esperienziale rivolto ai ragazzi con autismo affiancati a un Parent training per i genitori degli iscritti con l’obiettivo di rendere i primi protagonisti ed i secondi consapevoli del percorso di crescita che i figli stanno compiendo.

La Caritas saluzzese ha bisogno di aiuto per la gestione dei servizi di accoglienza a favore dei  migranti stagionali.
Cerca volontari e volontarie maggiorenni che diano una mano nel momento dei pasti nella Mensa di Casa Bona in corso Piemonte 63, per il servizio docce, per la distribuzione di generi di prima necessità attraverso la “Boutique du monde”, per la riparazione delle biciclette nella “Ciclofficina”.

Pagina 1 di 175

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino