di Silvana Bellone.

Leggo sui giornali locali due notizie contrastanti. Da una parte la proposta di fare di Asti la ”capitale della cultura” e dall’altra ”nascerà in città un nuovo centro commerciale”: dove? Ad Asti est, area in cui esistono già un centro commerciale, una zona industriale e ben sei/sette supermercati.
Questa è la cultura di Asti est. Ma Asti est è Asti?...

di Emanuele Bruzzone.

Caro Carlo, sei scomparso a 86 anni e sei stato fino all’ultimo sempre attivo ogni qual volta  ci fosse - ad Asti o altrove - da rispondere a un bisogno sociale. All’insegna dell’“ovunque uno sfruttato si ribelli, noi troveremo schiere di fratelli!”, la frase chiave della canzone anarchica tante volte cantata insieme. E proprio adesso, in questo autunno dove, dice il CENSIS, siamo tutti, e per tanti versi, malinconici e depressi. Tu non avevi mai né l’uno nè l’altro stato d’animo: anzi cercavi di suscitare in ognuno la voglia di agire...

di Alessandro Mortarino.

Quando ho visto il volto di Carlo Sottile replicarsi sui social accompagnato da frasi brevi e secche, quasi tutte inizianti con la parola “addio”, ho preferito chiudere tutto: connessioni, tecnologie, persino il pensiero. Anzi: il pensare. La morte è l’unica certezza per noi distratti esseri viventi, ma è puntualmente un concetto astratto, che pare non toccare le persone a noi più vicine e alle quali, intimamente, attribuiamo il dono dell’immortalità. Carlo non era più – anagraficamente - un giovincello e negli ultimi tempi la salute lo aveva ripetutamente provocato. Ma Carlo era Carlo, uno di noi e - forse - proprio noi stessi. Dunque immortale…

di Vito Carelli, Segretario Generale della FIOM-CGIL di Asti.

Con l’inflazione che supera ormai il 10%, la situazione economica dei lavoratori è sempre più difficoltosa, i salari sono sempre fermi al palo, le spese per le famiglie sono sempre più alte. Il caro bollette di luce e gas oltre al costo dei carburanti e al carrello della spesa, senza scordare l’aumento dei tassi d’interesse per i mutui, definisce un quadro che vede peggiorare una situazione già molto difficoltosa da diversi anni per lavoratrici e lavoratori. La classe politica non comprende la grave situazione che sta peggiorando vertiginosamente, infatti già lo scorso anno, esattamente il 16 dicembre, la CGIL e UIL hanno proclamato uno sciopero per la mancanza di interventi di aiuto economico a favore dei redditi più bassi e contro la manovra iniqua del governo Draghi...

di Beppe Amico, direttore Caritas diocesana Asti.

Come in altre Diocesi anche ad Asti la Caritas lancia l’iniziativa “Bolletta sospesa”, un sostegno per le famiglie che non riescono a far fronte all’aumento dei costi energetici. Con la crisi energetica iniziata nel 2021, e la guerra in Ucraina, i costi delle materie prime sono lievitati. La crisi ha colpito famiglie già in difficoltà e non solo. Contro il “Caro bollette” la Caritas ha deciso di istituire una raccolta straordinaria in sostegno delle famiglie della Diocesi più in difficoltà nel pagamento delle utenze...

Pagina 1 di 153

Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino