di Alessandro Mortarino.


Con stupore apprendiamo che una componente dell'attuale maggioranza nel consiglio comunale di Asti (che esprime anche l'assessore allo sviluppo economico e al turismo) preme sull'acceleratore per l'approvazione di due progetti a nostro avviso assolutamente devastanti: La Porta del Monferrato e Agrivillage. Due progetti sbandierati come opportunità economica ed occupazionale, ma profondamente "dissonanti" verso le reali esigenze della città: un errato biglietto da visita con cui si vorrebbe sintetizzare, da est a ovest, la non identità della città intera ...



di Mario Malandrone.


Ancora assonnati, Giacomo e Luigina scendono alla fermata del 3; questa mattina lui non si è alzato presto ed è in ritardo e lei, elegante, già lo aspetta alla fermata. E' una bella giornata di sole e dal fondo del pullman - il n° 3 - che lambisce il centro, vedono le montagne un po' coperte dai grattacieli della Saffa; lui, come sempre, bofonchia: davvero non li capisce quegli spuntoni. Lei sorride, ormai è più di un anno che si incontrano alla fermata e vanno in centro, soli e ormai in pensione: per loro è un rito ...




Ecco il testo della lettera con cui il Movimento Stop al Consumo di Territorio di Asti sollecita l'amministrazione comunale a
deliberare subito una Variante di salvaguardia al vigente Piano Regolatore per arrestare qualunque nuova edificazione all’interno della superficie comunale della città fintanto che i dati sull'ammontare delle abitazioni e dei capannoni non utilizzati, vuoti o sfitti non sia stato rilevato e reso noto ...



di Alessandro Mortarino.


Il dibattito aperto dall'incontro di venerdì 15 febbraio dalla rivista "Culture" sulle strade da percorrere per far uscire dal tunnel recessivo la società e l'economia astigiana, ha iniziato a delineare alcune proposte su cui riflettere e agire. Il primo punto pare proprio quello del "coraggio": occorre scegliere e non restare immobili. Da dove partire ? Dal Piano Regolatore di Asti, dalla valorizzazione del territorio del Monferrato, dalle vetrine vuote, dalla metropolitana leggera, dalla cultura, dall'eliminazione del traffico dal centro cittadino ...



di Alessandro Mortarino.


E' noto, da mesi, che un gruppo di imprenditori astigiani aderenti alla Confapi sta "corteggiando" il territorio iracheno per instaurare un rapporto di partnership economica. Alla radice di questa relazione c'è - ed è assai evidente - il tentativo di fornire nuovi sbocchi per lo sviluppo delle nostre sempre più asfittiche imprese locali: l'Iraq è un paese in corso di ricostruzione e rappresenta quindi un possibile nuovo mercato. Nulla di anomalo: business is business, come si dice abitualmente; ora, però, una mission del Comune di Asti (Sindaco Brignolo compreso) è volata in direzione di Najaf, per assecondare il business privato e tentare di trovare occasioni nuove anche per l'ex municipalizzata Asp. E allora ...
Altritasti Periodico on line dell'Associazione di Promozione Sociale Altritasti - via Carducci 22 - 14100 Asti - C.F. 92060280051
Registrazione: Tribunale di Asti n. 7/2011 del 28.10.2011 - Direttore Responsabile: Alessandro Mortarino